venerdì 09 dicembre | 12:44
pubblicato il 04/feb/2015 15:29

La bandiera italiana sul tetto della pasticceria mondiale

Tre giovani talenti conquistano la coppa del mondo a Lione

La bandiera italiana sul tetto della pasticceria mondiale

Milano (askanews) - La bandiera italiana sventola sul tetto della pasticceria mondiale. Un'affermazione internazionale che porta il nome di tre giovani talenti, Emmanuele Forcone, 32 anni, Fabrizio Donatone, di 39 e il 24enne Francesco Boccia. Il "bambino che è in loro" ha reinterpretato con cioccolato e zucchero i duelli tra Peter Pan e Capitan Uncino in occasione dell'ultimo campionato del mondo disputatosi a Lione. Una sfida impegnativa - 10 ore di lavoro contro altre 20 squadre da tutto il mondo - che i tre pasticceri hanno vinto riportando l'Italia all'oro dopo 18 anni. Il nostro Paese ha al suo attivo anche altre due medaglie d'argento e tre di bronzo. Ad allenare il team, proprio come nelle più importanti competizioni sportive, il torinese Alessandro Dalmasso e il maestro Iginio Massari di Brescia, nonchè presidente di giuria. Sul podio anche la squadra giapponese, a cui è andato l'argento e gli Stati Uniti vincitori del bronzo.

Gli articoli più letti
Immigrati
A Pozzallo sbarcati 573 migranti: duecento soccorsi in ipotermia
Papa
Papa: prego per bambini, famiglie che fanno fatica e lavoratori
Roma
Trovato a Roma cadavere,potrebbe essere giovane cinese scomparsa
Altre sezioni
Salute e Benessere
Orecchie a sventola, clip rivoluziona intervento chirurgico
Enogastronomia
L'armonia di Umbria jazz sposa l'eccellenza dei vini di Orvieto
Turismo
Con Volagratis Capodanno low cost da Parigi al Mar Rosso
Lifestyle
Giochi, Agimeg: nel 2016 raccolta supera i 94 miliardi (+7,3%)
Moda
Per Herno nuovo flagship store a Seoul
Sostenibilità
Roma, domani al via la terza "Isola della sostenibilità"
Efficienza energetica
Natale 2016, focus risparmio energetico e trionfo regalo Hi-tech
Scienza e Innovazione
Ricerca, da 2018 l'ERC tornerà a finanziare team multidisciplinari
Motori
Flash Mob ai Fori per Amatrice con la Ferrari del record in Cina