lunedì 27 febbraio | 03:46
pubblicato il 20/lug/2014 15:33

L'ultimo viaggio della Costa Concordia, martedì lascia il Giglio

Dopo due anni il relitto trainato verso il porto di Genova

L'ultimo viaggio della Costa Concordia, martedì lascia il Giglio

Isola del Giglio (askanews) - Dopo oltre due anni, il relitto della Costa Concordia lascerà le acque dell'isola del Giglio martedì 22 luglio, una data ufficializzata dal capo della protezione civile Franco Gabrielli. "Si è deciso di iniziare le operazioni vere e proprie di allontanamento martedì prossimo". Un convoglio tecnico composto da 14 mezzi trainerà la Concordia verso il porto di Genova Prà dove verrà smantellata. La nave è naufragata il 13 gennaio del 2012, un incidente in cui hanno perso la vita 32 persone. Il suo relitto da quel giorno è rimasto lì, di fronte alle spiagge del Giglio. Sergio Ortelli è il sindaco dell'isola. "La definizione della data di partenza ci offre respiro di sollievo"Saranno due rimorchiatori a prua a trainare il relitto, a poppa ne saranno invece agganciati due ausiliari. Per uscire dal porto dell'isola del Giglio ci vorranno dalle quattro alle sei ore, quattro giorni in tutto per arrivare a destinazione.(Immagini Afp)

Gli articoli più letti
Biotestamento
Dj Fabo in Svizzera, visite mediche per decidere l'eutanasia
Campidoglio
Roma, Colomban: progetto taglio partecipate senza licenziamenti
Altre sezioni
Salute e Benessere
Fibrosi polmonare idiopatica, al Gemelli seminario internazionale
Motori
L'agricoltura del futuro: Case IH presenta il trattore autonomo
Enogastronomia
Ricerca Gfk: l'identikit dei nuovi consumatori al supermercato
Turismo
Boom degli affitti brevi in ambito turistico e non solo (+30%)
Energia e Ambiente
Progetto Life-Nereide: asfalto silenzioso da materiale riciclato
Moda
Nuova linea ready-to-wear de La Perla: sensuali giacche corsetto
Scienza e Innovazione
Esa, Vega: nel 2018 opportunità di volo per minisatelliti multipli
TechnoFun
Google crea strumento intelligenza artificiale anti-trolls
Sistema Trasporti
Da UNRAE protocollo costruttori-scuole per formare autisti hi-tech