domenica 11 dicembre | 11:14
pubblicato il 10/gen/2012 15:24

L'Italia condannata da Corte diritti uomo per emergenza rifiuti

Il ricorso presentato da 18 cittadini di Somma Vesuviana

L'Italia condannata da Corte diritti uomo per emergenza rifiuti

Strasburgo (askanews) - La Corte dei diritti dell'Uomo di Strasburgo ha condannato l'Italia per la cattiva gestione della crisi dei rifiuti in Campania. L'organismo europeo ha riconosciuto la violazione del diritto alla salvaguardia della vita privata e familiare: lo Stato cioè non puo' costringere i suoi abitanti a vivere tra l'immondizia e la sporcizia. Secondo la sentenza della Corte che però non è definitiva, lo Stato italiano, a partire dal 1994, non è stato capace di gestire adeguatamente l'emergenza rifiuti in Campania, ma non è stato riconosciuto il danno alla salute per i cittadini. Il ricorso era stato presentato alla corte 4 anni fa da 18 cittadini di Somma Vesuviana, che sostenevano tra l'altro l'esistenza di un nesso tra un aumento dei casi di cancro e la gestione dei rifiuti in Campania.

Gli articoli più letti
Musica
Al Bano colpito da infarto e operato. "Ora sto bene"
Papa
Papa: cambiamenti climatici aggravati da negligenza umana
Altre sezioni
Salute e Benessere
Orecchie a sventola, clip rivoluziona intervento chirurgico
Enogastronomia
Furono i sardi i primi a produrre vino nel Mediterraneo
Turismo
Confesercenti: alberghi prenotati al 75% per Ponte Immacolata
Lifestyle
Giochi, Agimeg: nel 2016 raccolta supera i 94 miliardi (+7,3%)
Moda
Per Herno nuovo flagship store a Seoul
Sostenibilità
All'Isola della Sostenibilità il mondo dell'economia circolare
Efficienza energetica
Natale 2016, focus risparmio energetico e trionfo regalo Hi-tech
Scienza e Innovazione
Le tecnologie spaziali che aiutano la sostenibilità
Motori
Flash Mob ai Fori per Amatrice con la Ferrari del record in Cina