giovedì 08 dicembre | 19:54
pubblicato il 03/lug/2014 10:33

L'emergenza infinita degli immigrati, nuove stragi e salvataggi

Renzi: indegno che la Ue non intervenga nel Mediterraneo

L'emergenza infinita degli immigrati, nuove stragi e salvataggi

Palermo (askanews) - L'emergenza immigrati sulle coste della Sicilia non conosce tregua: dopo la strage di Pozzallo, l'Unhcr ha denunciato il naufragio di un altro barcone e nonostante gli interventi di salvataggio condotti dalla Marina militare e dalla Guardia costiera con centinaia di migranti portati in salvo, almeno altre 75 persone risulterebbero disperse ormai da giorni. Una situazione di crisi, che si ripresenta in estate ormai da anni, e che il governo italiano si batte per fare riconoscere come vera e propria emergenza europea. Nel giorno dell'apertura del semestre di presidenza italiana della Ue, il presidente del Consiglio Matteo Renzi ha ribadito che l'operazione Mare nostrum prosegue e ha aggiunto che considera "indegno e immorale" che l'Europa non intervenga nel Mediterraneo.

Gli articoli più letti
Immigrati
A Pozzallo sbarcati 573 migranti: duecento soccorsi in ipotermia
Papa
Papa: prego per bambini, famiglie che fanno fatica e lavoratori
Altre sezioni
Salute e Benessere
Orecchie a sventola, clip rivoluziona intervento chirurgico
Enogastronomia
Domenica 11 dicembre Cantine aperte a Natale
Turismo
Con Volagratis Capodanno low cost da Parigi al Mar Rosso
Lifestyle
Giochi, Agimeg: nel 2016 raccolta supera i 94 miliardi (+7,3%)
Moda
Per Herno nuovo flagship store a Seoul
Sostenibilità
Roma, domani al via la terza "Isola della sostenibilità"
Efficienza energetica
Natale 2016, focus risparmio energetico e trionfo regalo Hi-tech
Scienza e Innovazione
Ricerca, da 2018 l'ERC tornerà a finanziare team multidisciplinari
Motori
Nuova Leon Cupra, più potenza e migliori prestazioni