lunedì 23 gennaio | 15:52
pubblicato il 23/gen/2013 16:50

L'Aquila/Ricostruzione: Tinari, su Tarsu sindaco faccia passo indietro

(ASCA) - L'Aquila, 23 gen - ''Non so cosa succedera' oggi a Roma nell'incontro sulla Tarsu con il Ministero per l'Economia, ma certo e' che il festival delle verita' alla rovescia del sindaco dell'Aquila, Massimo Cialente, continua''. Cosi' il consigliere comunale di ''L'Aquila citta' aperta'', Roberto Tinari, che aggiunge: ''Sulla scandalosa vicenda delle bollette della tassa sui rifiuti, che hanno determinato un'incresciosa disparita' di trattamento tra i contribuenti aquilani, alcuni dei quali ammessi allo sconto del 60% per le annualita' riguardanti il periodo di sospensione a causa del sisma, altri esclusi da questo beneficio perche' iscritti al ruolo del 2011, il Primo Cittadino continua a rilasciare interviste, nelle quali scarica la responsabilita' dell'accaduto sul dirigente dei Tributi''.

Per Tinari ''la verita' e' esattamente opposta'' e ''la colpa di questa vergognosa situazione e' solo ed esclusivamente del Sindaco e della Giunta Cialente, che, su proposta dell'assessore alle Finanze, De Santis, con la delibera n.

367 del 25 settembre 2012 ha, di fatto, dato il via libera a questa disparita' di trattamento, determinando di fatto anche la somma da inserire nelle entrate del bilancio di previsione''. ''E' vero che l'Esecutivo assunse quella decisione in ragione di un parere del Ministro dell'Economia e delle Finanze - riconosce l'esponente di L'Aquila citta' aperta - ma e' altrettanto vero che la Giunta ha dato a quel parere un'interpretazione talmente restrittiva, da generare quella diseguaglianza cui sono soggetti tantissimi contribuenti, giustamente inferociti. E se la tensione e' contenuta nei limiti di una civile protesta, il merito e' dei gruppi consiliari di opposizione che, contrariamente alle azioni di altri politici che, nel passato, sobillavano la popolazione, ha deciso di intraprendere una corretta e legale battaglia di giustizia''. Secondo Tinari ''questi sono i fatti, punto e basta; tutto il resto sono mere invenzioni''.

''Il Dirigente e la struttura comunale preposta, come ha sottolineato giustamente qualche giorno fa il collega consigliere Angelo Mancini - dice ancora - altro non potevano fare che dare seguito all'indirizzo dell'Esecutivo e correttamente, per cambiare rotta e restituire ai cittadini quella giustizia che devono avere, oggi chiedono alla Giunta un altro atto che vada a modificare il precedente''.

''Se poi il Sindaco e gli Assessori vogliono invocare un'improbabile buona fede, sostenendo di non aver avuto perfetta contezza dell'atto che hanno votato - prosegue - peggio ancora, perche' vuol dire che questi nostri amministratori assumono delle decisioni senza nemmeno conoscere e comprendere i contenuti e gli effetti di una deliberazione''. ''Qualche giorno fa mi ero permesso di suggerire al Sindaco di non fare il piu' il parafulmine di politici palesemente incapaci, aggiungendo alla questione delle bollette per la tassa sui rifiuti anche quella dei pagamenti astronomici chiesti agli assegnatari dei Progetti C.A.S.E. - ricorda - A mio avviso tali politici vanno estromessi dall'Amministrazione attiva, immediatamente, essendo i soli responsabili di certe situazioni allucinanti''. ''Non avendo recepito il mio consiglio - suggerisce quindi Tinari - Sindaco faccia una cortesia all'intera citta'. Se ne vada e altri dopo di lui penseranno a restituire agli aquilani quell'equita' di cui tutti sentiamo la mancanza''. iso/rus

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Terremoti
Enel: diga Campotosto sicura ma deciso un ulteriore svuotamento
Terremoti
Terremoto, pres. Grandi rischi: dighe Campotosto rischio Vajont
Maltempo
Hotel Rigopiano, individuato il cadavere di un uomo: 6 le vittime
Maltempo
Maltempo, Sicilia in ginocchio: un morto nel Palermitano
Altre sezioni
Salute e Benessere
Nuove postazioni di telemedicina italiana no profit in Africa
Motori
John Lennon, all'asta la sua Mercedes-Benz 230SL Roadster
Enogastronomia
Tutti a Montefalco per l'Anteprima Sagrantino
Turismo
Il Mascagni Luxury Dépendance entra nel circuito Space Hotels
Energia e Ambiente
Pericolo estinzione per il 60% di tutte le specie di primati
Moda
Moda Parigi, l'eleganza rilassata dell'uomo Louis Vuitton
Scienza e Innovazione
Samsung: incidenti del Galaxy Note 7 causati da batteria
TechnoFun
Cyber attacchi, dal 2001 in Italia hackerati 12mila siti web
Sistema Trasporti
Confermato avvio lavori di interconnessione tra Brebemi e A4