martedì 06 dicembre | 15:21
pubblicato il 25/gen/2013 15:43

L'Aquila/Ricostruzione: ecco Piano bollette Case. Vigilera' Gdf

(ASCA) - L'Aquila, 25 gen - La Giunta comunale dell'Aquila ha approvato il nuovo atto di indirizzo relativo al pagamento e alla rilevazione delle bollette dei consumi individuali e per i costi delle utenze arretrate degli assegnatari del Progetto CASE. In particolare, l'Esecutivo ha deliberato di affidare alla Asm (Aquilana societa' multiservizi) il servizio di lettura dei contatori e dei subcontatori per il gas metano a servizio di tutto il Progetto CASE, ribadendo che entro i prossimi cinque mesi, l'Amministrazione rimettera' a tutti gli interessati i costi precisi e puntuali, dando contestualmente atto che ''la deliberazione non costituisce rinvio o sospensione delle bollette in riscossione dell'acconto, gia' notificate o in corso di notifica, ne' acquiescenza dei medesimi importi''. Il piano di recupero approvato dalla Giunta riguarda i costi derivanti dai consumi individuali sostenuti dai cittadini assegnatari degli alloggi del Progetto CASE nel periodo 1 aprile 2010 - 30 novembre 2012. In particolare, i costi da recuperare sono quelli relativi a consumi di gas per riscaldamento, acqua ad uso privato e illuminazione condominiale esclusivamente dell'immobile. Non sono pertanto conteggiati i consumi di acqua relativi all'innaffiamento del verde, pari a 59 mila euro. La possibile rateizzazione prevede un numero massimo di rate pari a 18. L'Esecutivo ha inoltre deciso che in caso di mancati recapiti delle bollette con i consumi individuali precisi, i cittadini potranno sospendere il pagamento forfettario fino al ricevimento definitivo delle stesse. La Giunta comunale ha altresi' approvato un protocollo d'intesa con il Comando regionale Abruzzo della Guardia di Finanza per sviluppare forme di cooperazione e di scambio di informazioni ai fini del contrasto all'evasione dei tributi locali e dell'illecita percezione di prestazioni sociali agevolate. La Municipalita' fornira' alla Gdf nominativi, o elenchi di nominativi, anche eventualmente attraverso procedure informatizzate, dei beneficiari di prestazioni agevolate pubbliche nonche' i nominativi sui quali emergono fondati dubbi in merito alla veridicita' della dichiarazione e inoltre, su richiesta, dello stesso Comando, documentazione e assistenza utile allo scopo dei controlli predisposti. Dal canto suo, le Fiamme gialle effettueranno i controlli sui beneficiari segnalati dall'Amministrazione comunale e daranno comunicazione al Comune su violazioni di natura amministrativa e penale eventualmente rilevate. iso/gc

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Calcio
Avviato procedimento disciplinare per vigile tifoso della Roma
Mafia
Operazione antimafia tra Ragusa e Caltanissetta: sette arresti
Violenza minori
A Napoli abbandona neonato in spazzatura:arrestata, bimbo salvo
Maltempo
Allerta maltempo: temporali sulle due Isole e sulla Calabria
Altre sezioni
Salute e Benessere
Airc finanzia ricerca per migliorare diagnosi noduli alla tiroide
Enogastronomia
Veronafiere, Cina: vino batte riso per prima volta nella storia
Turismo
Ponte Immacolata, per un italiano su due hotel è luogo dolce vita
Lifestyle
Giochi, Agimeg: nel 2016 raccolta supera i 94 miliardi (+7,3%)
Moda
Gli angeli sexy di Victoria's Secret sfilano a Parigi
Sostenibilità
Smart City, modello Milano grazie a ruolo utilities
Efficienza energetica
Natale 2016, focus risparmio energetico e trionfo regalo Hi-tech
Scienza e Innovazione
AsiaHaptics 2016, Università di Siena premiata per guanto robotico
Motori
Nuova Leon Cupra, più potenza e migliori prestazioni