sabato 21 gennaio | 07:42
pubblicato il 25/gen/2013 15:43

L'Aquila/Ricostruzione: ecco Piano bollette Case. Vigilera' Gdf

(ASCA) - L'Aquila, 25 gen - La Giunta comunale dell'Aquila ha approvato il nuovo atto di indirizzo relativo al pagamento e alla rilevazione delle bollette dei consumi individuali e per i costi delle utenze arretrate degli assegnatari del Progetto CASE. In particolare, l'Esecutivo ha deliberato di affidare alla Asm (Aquilana societa' multiservizi) il servizio di lettura dei contatori e dei subcontatori per il gas metano a servizio di tutto il Progetto CASE, ribadendo che entro i prossimi cinque mesi, l'Amministrazione rimettera' a tutti gli interessati i costi precisi e puntuali, dando contestualmente atto che ''la deliberazione non costituisce rinvio o sospensione delle bollette in riscossione dell'acconto, gia' notificate o in corso di notifica, ne' acquiescenza dei medesimi importi''. Il piano di recupero approvato dalla Giunta riguarda i costi derivanti dai consumi individuali sostenuti dai cittadini assegnatari degli alloggi del Progetto CASE nel periodo 1 aprile 2010 - 30 novembre 2012. In particolare, i costi da recuperare sono quelli relativi a consumi di gas per riscaldamento, acqua ad uso privato e illuminazione condominiale esclusivamente dell'immobile. Non sono pertanto conteggiati i consumi di acqua relativi all'innaffiamento del verde, pari a 59 mila euro. La possibile rateizzazione prevede un numero massimo di rate pari a 18. L'Esecutivo ha inoltre deciso che in caso di mancati recapiti delle bollette con i consumi individuali precisi, i cittadini potranno sospendere il pagamento forfettario fino al ricevimento definitivo delle stesse. La Giunta comunale ha altresi' approvato un protocollo d'intesa con il Comando regionale Abruzzo della Guardia di Finanza per sviluppare forme di cooperazione e di scambio di informazioni ai fini del contrasto all'evasione dei tributi locali e dell'illecita percezione di prestazioni sociali agevolate. La Municipalita' fornira' alla Gdf nominativi, o elenchi di nominativi, anche eventualmente attraverso procedure informatizzate, dei beneficiari di prestazioni agevolate pubbliche nonche' i nominativi sui quali emergono fondati dubbi in merito alla veridicita' della dichiarazione e inoltre, su richiesta, dello stesso Comando, documentazione e assistenza utile allo scopo dei controlli predisposti. Dal canto suo, le Fiamme gialle effettueranno i controlli sui beneficiari segnalati dall'Amministrazione comunale e daranno comunicazione al Comune su violazioni di natura amministrativa e penale eventualmente rilevate. iso/gc

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Maltempo
Hotel Rigopiano, estratte mamma e bimbo: in ospedale, stanno bene
Maltempo
Rigopiano, Vigili fuoco: trovati 10 superstiti, 5 già ricoverati
Maltempo
Valanga Rigopiano, Soccorso alpino: trovati vivi 6 dispersi
Maltempo
Maltempo, vigili fuoco: in contatto con una donna e due bambini
Altre sezioni
Salute e Benessere
Asma e Bpco, 15% italiani soffre malattie respiratorie persistenti
Motori
John Lennon, all'asta la sua Mercedes-Benz 230SL Roadster
Enogastronomia
Formaggi, yogurt, mozzarelle: ora obbligatorio indicare l'origine dellatte
Turismo
Via in Uruguay i 40 giorni del carnevale, il più lungo del mondo
Energia e Ambiente
Pericolo estinzione per il 60% di tutte le specie di primati
Moda
Moda Parigi, l'eleganza rilassata dell'uomo Louis Vuitton
Scienza e Innovazione
Spazio: da Cassini primo piano per Dafni, piccola luna di Saturno
TechnoFun
Cyber attacchi, dal 2001 in Italia hackerati 12mila siti web
Sistema Trasporti
Confermato avvio lavori di interconnessione tra Brebemi e A4