mercoledì 07 dicembre | 17:40
pubblicato il 13/mar/2013 16:30

L'Aquila: Cialente, c'e' cronoprogramma ricostruzione ma servono 5 mld

(ASCA) - L'Aquila, 13 mar - Il sindaco dell'Aquila, Massimo Cialente, e' stato chiaro. A pochi giorni dal quarto anniversario del terremoto che provoco' 309 vittime, ha ribadito: un miliardo l'anno per cinque anni, cosi' da avere una rinascita post-sisma della citta' pienamente avviata entro il 2018. Lo ha fatto stamane, presentando, coadiuvato dall'assessore alla Ricostruzione, Pietro Di Stefano, il documento che delinea i ''Criteri operativi per la programmazione della ricostruzione privata nei centri storici del comune'', approvato ieri sera dalla Giunta comunale e trasmesso al Consiglio per l'approvazione. Consiglio che ha breve sara' convocato dal presidente Carlo Benedetti. ''Al governo forniamo il nostro cronoprogramma e diciamo: questo e' quello che vogliamo fare, si regge su una tua decisione - ha spiegato Di Stefano - Ci serve un miliardo l'anno, risorse costanti, certe, fluide nel tempo. Ci hanno chiesto montagne di carte fino a oggi, le abbiamo prodotte, ora l'Esecutivo faccia la sua parte''. Non ha celato il suo pessimismo, l'assessore Di Stefano, legato all'incerta fase politico-istituzionale che sta vivendo il Paese e che giocoforza incidera' sulla vicenda aquilana. ''Appena ieri abbiamo presentato il sito web della candidatura della citta' dell'Aquila, a Capitale europea della Cultura 2019 - ha ricordato il Sindaco - Questo significa che per il 2018 la citta' dovra' presentarsi ricostruita''. Anche da Cialente l'appello al Governo per soldi sicuri, spendibili, a flusso continuo. Quanto al cronoprogramma, illustrato oggi, Cialente ha assicurato che ''gia' da quest'anno partiremo con l'asse centrale; poi avvieremo altri segmenti di citta', come da documento, e le frazioni, le piu' danneggiate dal punto di vista strutturale e sociale''. Il Primo cittadino ha esteso il suo appello anche agli ordini professionali, affinche' presentino celermente le schede parametriche, ed alle imprese, affinche' intensifichino i ritmi di lavoro. iso/res

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Camorra
Intreccio camorra-politica: 11 arresti in Irpinia
Droga
Frosinone, blitz antidroga di Polizia e Carabinieri: 50 arresti
Sicurezza
Gabrielli: militari non c'entrano con controllo territorio
Papa
Papa: Stato laico meglio che confessionale, ma no laicismo
Altre sezioni
Salute e Benessere
Robot indossabile ridà capacità di presa a persone quadriplegiche
Enogastronomia
Domenica 11 dicembre Cantine aperte a Natale
Turismo
Con Volagratis Capodanno low cost da Parigi al Mar Rosso
Lifestyle
Giochi, Agimeg: nel 2016 raccolta supera i 94 miliardi (+7,3%)
Moda
Per Herno nuovo flagship store a Seoul
Sostenibilità
Roma, domani al via la terza "Isola della sostenibilità"
Efficienza energetica
Natale 2016, focus risparmio energetico e trionfo regalo Hi-tech
Scienza e Innovazione
Ricerca, da 2018 l'ERC tornerà a finanziare team multidisciplinari
Motori
Nuova Leon Cupra, più potenza e migliori prestazioni