domenica 11 dicembre | 00:21
pubblicato il 31/gen/2015 11:16

Kobane ritorna in mano curda ma è una città fantasma - Nude news

Edifici diroccati, macerie e cadaveri accatastati lungo le strade

Kobane ritorna in mano curda ma è una città fantasma - Nude news

Kobane (askanews) - Kobane si presentava così, venerdì 30 gennaio 2015. Una distesa deserta di macerie ed edifici in brandelli. Lungo le strade file di cadaveri accatastate sui marciapiedi. Solo 4 giorni prima i miliziani curdi hanno riconquistato la loro città nel nord della Siria, al confine con la Turchia. I jihadisti dell'Isis si sono ritirati ma hanno lasciato dietro di se una lunga scia di morte e distruzione.

(immagini Afp)

Gli articoli più letti
Musica
Al Bano colpito da infarto e operato. "Ora sto bene"
Papa
Papa: cambiamenti climatici aggravati da negligenza umana
Altre sezioni
Salute e Benessere
Orecchie a sventola, clip rivoluziona intervento chirurgico
Enogastronomia
Furono i sardi i primi a produrre vino nel Mediterraneo
Turismo
Confesercenti: alberghi prenotati al 75% per Ponte Immacolata
Lifestyle
Giochi, Agimeg: nel 2016 raccolta supera i 94 miliardi (+7,3%)
Moda
Per Herno nuovo flagship store a Seoul
Sostenibilità
All'Isola della Sostenibilità il mondo dell'economia circolare
Efficienza energetica
Natale 2016, focus risparmio energetico e trionfo regalo Hi-tech
Scienza e Innovazione
Le tecnologie spaziali che aiutano la sostenibilità
Motori
Flash Mob ai Fori per Amatrice con la Ferrari del record in Cina