domenica 26 febbraio | 20:03
pubblicato il 08/set/2011 14:39

Kate Omoregbe ha ottenuto l'asilo politico in Italia

Il Viminale ha concesso la protezione umanitaria

Kate Omoregbe ha ottenuto l'asilo politico in Italia

Le sue lacrime avevano commosso l'Italia. Ora l'odissea di Kate Omoregbe si è conclusa: la giovane nigeriana di 34 anni, detenuta nel carcere di Castrovillari, rischiava la lapidazione se estradata nel suo Paese. Ma il Viminale ha cambiato il finale tragico di questa storia concedendole la protezione umanitaria e l'asilo politico. Kate era uscita dal carcere lunedì scorso dopo avere finito di scontare una condanna per spaccio di droga, accusa che ha sempre respinto, e da allora si trovava nel Cie di Roma a Ponte Galeria. La donna dopo essersi convertita alla religione cattolica, aveva rifiutato di sposare un uomo più anziano di lei imposto dai suoi genitori. Il leader del Movimento Diritti Civili, Franco Corbelli, ha riferito di una Kate felicissima, che non si aspettava di avere l'asilo politico così in fretta e ha ringraziato le autorità e tutti gli italiani.

Gli articoli più letti
Roma
Spari davanti a discoteca di Roma: un fermato e un denunciato
Biotestamento
Dj Fabo in Svizzera, visite mediche per decidere l'eutanasia
Campidoglio
Roma, Colomban: progetto taglio partecipate senza licenziamenti
Altre sezioni
Salute e Benessere
Fibrosi polmonare idiopatica, al Gemelli seminario internazionale
Motori
L'agricoltura del futuro: Case IH presenta il trattore autonomo
Enogastronomia
Ricerca Gfk: l'identikit dei nuovi consumatori al supermercato
Turismo
Boom degli affitti brevi in ambito turistico e non solo (+30%)
Energia e Ambiente
Progetto Life-Nereide: asfalto silenzioso da materiale riciclato
Moda
Nuova linea ready-to-wear de La Perla: sensuali giacche corsetto
Scienza e Innovazione
Esa, Vega: nel 2018 opportunità di volo per minisatelliti multipli
TechnoFun
Google crea strumento intelligenza artificiale anti-trolls
Sistema Trasporti
Da UNRAE protocollo costruttori-scuole per formare autisti hi-tech