venerdì 09 dicembre | 15:09
pubblicato il 23/dic/2013 12:51

Istat: oltre 7 famiglie su 10 proprietarie della casa in cui vivono

Istat: oltre 7 famiglie su 10 proprietarie della casa in cui vivono

(ASCA) - Roma, 23 dic - In Italia, piu' di sette famiglie su dieci sono proprietarie dell'abitazione in cui vivono Al 9 ottobre 2011 le abitazioni occupate da residenti sono 24.141.324, 2.488.036 in piu' del 2001 (+11,5%).

Il 28,2% e' stato censito nel Nord-ovest, il 19,8% nel Nord-Est, il 19,8% al Centro, il restante 32,2% nel Mezzogiorno.

Lo rileva l'Istat che ha diffuso oggi i nuovi dati definitivi del 15* Censimento generale della popolazione e delle abitazioni, disaggregati fino a livello comunale.

In quarant'anni (1971-2011) le abitazioni occupate crescono del 58%, senza particolari modifiche nella loro distribuzione sul territorio. Rispetto al 2001 l'incremento percentuale piu' elevato si registra nell'Italia Centrale (14,3%), quello piu' basso nelle regioni del Mezzogiorno (9,5%).

Sempre nel 2011, ammontano a 54.094 gli altri tipi di alloggio occupati da residenti, a fronte dei 23.336 del 2001.

Sono le regioni del Sud a presentare il maggior numero di baracche, roulotte o cantine abitate (15.192, 28,1% del totale); nel Nord-Ovest se ne contano 13.161 (24,3%) mentre il restante 47,6% si distribuisce per il 20,7% in Toscana, Umbria, Marche e Lazio, per il 13,8% nel Nord-Est per il 13,1% nelle due isole maggiori. In media, ogni famiglia ha a disposizione un'abitazione di 40,7 m2, dai 36,8 m2 del 2001, con un massimo in Emilia Romagna di circa 45 m2 e un minimo in Campania di 33,8 m2. L'abitazione di proprieta' e' una realta' consolidata nel nostro Paese. Le famiglie che possiedono la casa in cui vivono sono il 72,1% (17.666.209), quelle in affitto il 18% mentre il restante 9,9% usufruisce dell'abitazione dove risiede a titolo gratuito o a titolo di prestazione di servizio. Nelle cinque ripartizioni italiane la percentuale di famiglie in abitazione di proprieta' non si discosta molto dal dato nazionale, varia tra il 69% del Mezzogiorno e il 74% del Nord-Est. Nelle due isole maggiori le famiglie in affitto sono il 14,4% del totale, quota ben inferiore al 20,1% dell'Italia Nord-Occidentale. Per l'abitazione ad altro titolo la percentuale piu' elevata di famiglie si rileva nelle isole (13,5%), la piu' bassa invece nel Nord-Ovest (7,7%).

Tra il 2001 e il 2011 le famiglie che vivono in abitazioni di proprieta' aumentano del 13,8%, con un massimo del +16,4% nell'Italia Centrale e un minimo nel Meridione (+9,7%).

Quelle che usufruiscono dell'abitazione ad altro titolo crescono del 29,2% (+40,1% nell'Italia Meridionale). Rimane, invece, stabile la percentuale di famiglie in affitto (+0,9%), con l'eccezione del Nord-est dove l'aumento e' a due cifre (+12,2%).

com-stt/gc

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Immigrati
A Pozzallo sbarcati 573 migranti: duecento soccorsi in ipotermia
Papa
Papa: prego per bambini, famiglie che fanno fatica e lavoratori
Roma
Trovato a Roma cadavere,potrebbe essere giovane cinese scomparsa
Immigrati
Papa: nel presepe rivediamo dramma dei migranti sui barconi
Altre sezioni
Salute e Benessere
Orecchie a sventola, clip rivoluziona intervento chirurgico
Enogastronomia
Veronafiere, Usa: le regole import sui vini biologici
Turismo
Confesercenti: alberghi prenotati al 75% per Ponte Immacolata
Lifestyle
Giochi, Agimeg: nel 2016 raccolta supera i 94 miliardi (+7,3%)
Moda
Per Herno nuovo flagship store a Seoul
Sostenibilità
Roma, domani al via la terza "Isola della sostenibilità"
Efficienza energetica
Natale 2016, focus risparmio energetico e trionfo regalo Hi-tech
Scienza e Innovazione
Ricerca, da 2018 l'ERC tornerà a finanziare team multidisciplinari
Motori
Flash Mob ai Fori per Amatrice con la Ferrari del record in Cina