martedì 24 gennaio | 21:21
pubblicato il 23/dic/2013 12:51

Istat: oltre 7 famiglie su 10 proprietarie della casa in cui vivono

Istat: oltre 7 famiglie su 10 proprietarie della casa in cui vivono

(ASCA) - Roma, 23 dic - In Italia, piu' di sette famiglie su dieci sono proprietarie dell'abitazione in cui vivono Al 9 ottobre 2011 le abitazioni occupate da residenti sono 24.141.324, 2.488.036 in piu' del 2001 (+11,5%).

Il 28,2% e' stato censito nel Nord-ovest, il 19,8% nel Nord-Est, il 19,8% al Centro, il restante 32,2% nel Mezzogiorno.

Lo rileva l'Istat che ha diffuso oggi i nuovi dati definitivi del 15* Censimento generale della popolazione e delle abitazioni, disaggregati fino a livello comunale.

In quarant'anni (1971-2011) le abitazioni occupate crescono del 58%, senza particolari modifiche nella loro distribuzione sul territorio. Rispetto al 2001 l'incremento percentuale piu' elevato si registra nell'Italia Centrale (14,3%), quello piu' basso nelle regioni del Mezzogiorno (9,5%).

Sempre nel 2011, ammontano a 54.094 gli altri tipi di alloggio occupati da residenti, a fronte dei 23.336 del 2001.

Sono le regioni del Sud a presentare il maggior numero di baracche, roulotte o cantine abitate (15.192, 28,1% del totale); nel Nord-Ovest se ne contano 13.161 (24,3%) mentre il restante 47,6% si distribuisce per il 20,7% in Toscana, Umbria, Marche e Lazio, per il 13,8% nel Nord-Est per il 13,1% nelle due isole maggiori. In media, ogni famiglia ha a disposizione un'abitazione di 40,7 m2, dai 36,8 m2 del 2001, con un massimo in Emilia Romagna di circa 45 m2 e un minimo in Campania di 33,8 m2. L'abitazione di proprieta' e' una realta' consolidata nel nostro Paese. Le famiglie che possiedono la casa in cui vivono sono il 72,1% (17.666.209), quelle in affitto il 18% mentre il restante 9,9% usufruisce dell'abitazione dove risiede a titolo gratuito o a titolo di prestazione di servizio. Nelle cinque ripartizioni italiane la percentuale di famiglie in abitazione di proprieta' non si discosta molto dal dato nazionale, varia tra il 69% del Mezzogiorno e il 74% del Nord-Est. Nelle due isole maggiori le famiglie in affitto sono il 14,4% del totale, quota ben inferiore al 20,1% dell'Italia Nord-Occidentale. Per l'abitazione ad altro titolo la percentuale piu' elevata di famiglie si rileva nelle isole (13,5%), la piu' bassa invece nel Nord-Ovest (7,7%).

Tra il 2001 e il 2011 le famiglie che vivono in abitazioni di proprieta' aumentano del 13,8%, con un massimo del +16,4% nell'Italia Centrale e un minimo nel Meridione (+9,7%).

Quelle che usufruiscono dell'abitazione ad altro titolo crescono del 29,2% (+40,1% nell'Italia Meridionale). Rimane, invece, stabile la percentuale di famiglie in affitto (+0,9%), con l'eccezione del Nord-est dove l'aumento e' a due cifre (+12,2%).

com-stt/gc

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
'Ndrangheta
'Ndrangheta, operazione "Stammer": 54 persone fermate
Maltempo
Individuato elicottero 118 precipitato nell'aquilano, 6 a bordo
Giustizia
Giustizia, da incontro Anm-Ministro Orlando nessun effetto
Maltempo
Rigopiano, 15 vittime: 9 ancora in obitorio da identificare
Altre sezioni
Salute e Benessere
Salute, ok Camera a mozione contro l'abuso di antibiotici

Roma, 24 gen. (askanews) - "Approvata dalla Camera la nostra mozione contro la resistenza agli antibiotici, un fenomeno che, di questo passo, entro il 2050 potrebbe diventare...

Motori
John Lennon, all'asta la sua Mercedes-Benz 230SL Roadster
Enogastronomia
Del Pesce sarà main sponsor di Aquafarm 2017
Turismo
Alla scoperta di Piacenza con Sorgentedelvino Live
Energia e Ambiente
Pericolo estinzione per il 60% di tutte le specie di primati
Moda
Moda Parigi, l'eleganza rilassata dell'uomo Louis Vuitton
Scienza e Innovazione
Spazio, Pasquali: Leonardo pronta a cogliere opportunità sviluppo
TechnoFun
Cyber attacchi, dal 2001 in Italia hackerati 12mila siti web
Sistema Trasporti
Confermato avvio lavori di interconnessione tra Brebemi e A4