giovedì 08 dicembre | 15:55
pubblicato il 26/lug/2011 13:06

Istat, Napoli maglia nera differenziata in Campania: sotto 18%

Altri comuni campani superano media nazionale. Salerno al 71%

Istat, Napoli maglia nera differenziata in Campania: sotto 18%

Napoli ancora maglia nera della raccolta differenzia in Campania. Nella città del Golfo, ormai divenuta simbolo dell'emergenza rifiuti, la raccolta differenziata non supera il 18%, mentre gli altri comuni capoluogo della regione superano la media nazionale che si attesta al 31,7%. A renderlo noto gli 'Indicatori ambientali urbani', riferiti al 2010, diffusi dall'Istat. "In Campania - spiega l'Istituto di statistica - resta bassa la quota di raccolta differenziata con Napoli che raggiunge un misero 17,7%". Basti pensare che le giacenze a terra di rifiuti indifferenziati si aggirano ancora attorno alle 1.300 le tonnellate. Va decisamente meglio la situazione a Salerno, punta di diamante dell'ambiente che arriva al 71% di differenziata, Avellino al 67,3%, Caserta al 46,9%, e Benevento al 33,9%.

Gli articoli più letti
Maltempo
Allerta protezione civile: pioggia e temporali sulla Sicilia
Altre sezioni
Salute e Benessere
Orecchie a sventola, clip rivoluziona intervento chirurgico
Enogastronomia
Domenica 11 dicembre Cantine aperte a Natale
Turismo
Con Volagratis Capodanno low cost da Parigi al Mar Rosso
Lifestyle
Giochi, Agimeg: nel 2016 raccolta supera i 94 miliardi (+7,3%)
Moda
Per Herno nuovo flagship store a Seoul
Sostenibilità
Roma, domani al via la terza "Isola della sostenibilità"
Efficienza energetica
Natale 2016, focus risparmio energetico e trionfo regalo Hi-tech
Scienza e Innovazione
Ricerca, da 2018 l'ERC tornerà a finanziare team multidisciplinari
Motori
Nuova Leon Cupra, più potenza e migliori prestazioni