lunedì 20 febbraio | 09:48
pubblicato il 26/lug/2011 13:06

Istat, Napoli maglia nera differenziata in Campania: sotto 18%

Altri comuni campani superano media nazionale. Salerno al 71%

Istat, Napoli maglia nera differenziata in Campania: sotto 18%

Napoli ancora maglia nera della raccolta differenzia in Campania. Nella città del Golfo, ormai divenuta simbolo dell'emergenza rifiuti, la raccolta differenziata non supera il 18%, mentre gli altri comuni capoluogo della regione superano la media nazionale che si attesta al 31,7%. A renderlo noto gli 'Indicatori ambientali urbani', riferiti al 2010, diffusi dall'Istat. "In Campania - spiega l'Istituto di statistica - resta bassa la quota di raccolta differenziata con Napoli che raggiunge un misero 17,7%". Basti pensare che le giacenze a terra di rifiuti indifferenziati si aggirano ancora attorno alle 1.300 le tonnellate. Va decisamente meglio la situazione a Salerno, punta di diamante dell'ambiente che arriva al 71% di differenziata, Avellino al 67,3%, Caserta al 46,9%, e Benevento al 33,9%.

Gli articoli più letti
Terremoti
A Norcia consegnate le chiavi delle prime casette post-sisma
Altre sezioni
Salute e Benessere
Ordini Medici: pubblicità sanitaria selvaggia è allarme sociale
Motori
BMW presenta la nuova Serie 5 berlina
Enogastronomia
"Benvenuto Brunello" Guida Rossa Michelin firma piastrella 2016
Turismo
Turismo, Alpitour amplia la rete su Andalusia e Costa del Sol
Energia e Ambiente
Premio ai Vigili del fuoco per i voli su Amatrice e Rigopiano
Moda
Moda New York, la donna bon ton secondo Carolina Herrera
Scienza e Innovazione
SpaceX, rinviato lancio del Falcon-9 dalla piattaforma Nasa 39-A
TechnoFun
Amazon, a tempo di record i lavori per nuovo centro vicino Roma
Sistema Trasporti
Ibar, Usa e Cina ancora al top per i voli dall'Italia