sabato 21 gennaio | 01:58
pubblicato il 23/dic/2013 12:47

Istat: in 10 anni si restringono le famiglie. Una su tre e' 'single'

Istat: in 10 anni si restringono le famiglie. Una su tre e' 'single'

(ASCA) - Roma, 23 dic - Con una famiglia su tre composta da un single, sono sempre piu' piccoli i nuclei familiari in Italia, anche se vive in famiglia la quasi totalita' della popolazione residente al 9 ottobre 2011 (99,5%), mentre appena lo 0,5% risulta vivere in convivenza (istituti assistenziali, ospizi, istituti di cura, eccetera).

Lo rileva l'Istat che ha diffuso oggi i nuovi dati definitivi del 15* Censimento generale della popolazione e delle abitazioni, disaggregati fino a livello comunale.

Seguendo un trend che va avanti da decenni, il numero di famiglie e' aumentato fra il 2001 e il 2011, da 21.810.676 a 24.611.766 unita' (+12,8%) e rispetto al 1971 la crescita e' del 54%. Le famiglie tendono a essere sempre piu' piccole, lo si vede dal numero medio dei componenti: nel 1971 una famiglia era mediamente composta da 3,3 persone, nel 2011 da 2,4. Nel 2011 il numero medio di componenti per famiglia e' superiore al dato nazionale soltanto nell'Italia Meridionale (2,7) e in quella Insulare (2,5), mentre il Nord-ovest, il Nord-est e il Centro si attestano su valori al di sotto della media del Paese. A livello regionale, le famiglie mediamente piu' numerose risiedono in Campania (2,8 componenti), quelle con il numero medio di componenti piu' basso in Liguria e Valle d'Aosta (2,1 componenti). Le famiglie unipersonali sono quasi una su tre e risultano in notevole aumento rispetto al censimento 2001, a causa del progressivo invecchiamento della popolazione e dei mutamenti demografici e sociali. Dal 2001 al 2011 sono passate da 5.427.621 (24,9% del totale delle famiglie) a 7.667.305 (31,2% del totale). Le famiglie unipersonali aumentano su tutto il territorio. Restano comunque significative le differenze tra le aree geografiche: quote piu' basse della media nazionale si hanno in quasi tutte le regioni del Meridione e delle Isole, quelle piu' alte in Liguria (40,9%), Valle d'Aosta (39,6%) e Friuli-Venezia Giulia (35,6%).

Il trend e' opposto per le famiglie numerose (con 5 o piu' componenti), che passano da 1.635.232 (7,5% di tutte le famiglie) nel 2001 a 1.408.944 nel 2011 (5,7%). Le quote piu' alte si registrano in Campania (11% del totale famiglie), Calabria (7,7%) e Sicilia (7,1%); la piu' bassa in Liguria (2,7%).

com-stt/gc

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Maltempo
Hotel Rigopiano, estratte mamma e bimbo: in ospedale, stanno bene
Maltempo
Rigopiano, Vigili fuoco: trovati 10 superstiti, 5 già ricoverati
Maltempo
Valanga Rigopiano, Soccorso alpino: trovati vivi 6 dispersi
Maltempo
Maltempo, vigili fuoco: in contatto con una donna e due bambini
Altre sezioni
Salute e Benessere
Asma e Bpco, 15% italiani soffre malattie respiratorie persistenti
Motori
John Lennon, all'asta la sua Mercedes-Benz 230SL Roadster
Enogastronomia
Formaggi, yogurt, mozzarelle: ora obbligatorio indicare l'origine dellatte
Turismo
Via in Uruguay i 40 giorni del carnevale, il più lungo del mondo
Energia e Ambiente
Pericolo estinzione per il 60% di tutte le specie di primati
Moda
Moda Parigi, l'eleganza rilassata dell'uomo Louis Vuitton
Scienza e Innovazione
Spazio: da Cassini primo piano per Dafni, piccola luna di Saturno
TechnoFun
Cyber attacchi, dal 2001 in Italia hackerati 12mila siti web
Sistema Trasporti
Confermato avvio lavori di interconnessione tra Brebemi e A4