sabato 03 dicembre | 01:46
pubblicato il 23/dic/2013 12:47

Istat: in 10 anni si restringono le famiglie. Una su tre e' 'single'

Istat: in 10 anni si restringono le famiglie. Una su tre e' 'single'

(ASCA) - Roma, 23 dic - Con una famiglia su tre composta da un single, sono sempre piu' piccoli i nuclei familiari in Italia, anche se vive in famiglia la quasi totalita' della popolazione residente al 9 ottobre 2011 (99,5%), mentre appena lo 0,5% risulta vivere in convivenza (istituti assistenziali, ospizi, istituti di cura, eccetera).

Lo rileva l'Istat che ha diffuso oggi i nuovi dati definitivi del 15* Censimento generale della popolazione e delle abitazioni, disaggregati fino a livello comunale.

Seguendo un trend che va avanti da decenni, il numero di famiglie e' aumentato fra il 2001 e il 2011, da 21.810.676 a 24.611.766 unita' (+12,8%) e rispetto al 1971 la crescita e' del 54%. Le famiglie tendono a essere sempre piu' piccole, lo si vede dal numero medio dei componenti: nel 1971 una famiglia era mediamente composta da 3,3 persone, nel 2011 da 2,4. Nel 2011 il numero medio di componenti per famiglia e' superiore al dato nazionale soltanto nell'Italia Meridionale (2,7) e in quella Insulare (2,5), mentre il Nord-ovest, il Nord-est e il Centro si attestano su valori al di sotto della media del Paese. A livello regionale, le famiglie mediamente piu' numerose risiedono in Campania (2,8 componenti), quelle con il numero medio di componenti piu' basso in Liguria e Valle d'Aosta (2,1 componenti). Le famiglie unipersonali sono quasi una su tre e risultano in notevole aumento rispetto al censimento 2001, a causa del progressivo invecchiamento della popolazione e dei mutamenti demografici e sociali. Dal 2001 al 2011 sono passate da 5.427.621 (24,9% del totale delle famiglie) a 7.667.305 (31,2% del totale). Le famiglie unipersonali aumentano su tutto il territorio. Restano comunque significative le differenze tra le aree geografiche: quote piu' basse della media nazionale si hanno in quasi tutte le regioni del Meridione e delle Isole, quelle piu' alte in Liguria (40,9%), Valle d'Aosta (39,6%) e Friuli-Venezia Giulia (35,6%).

Il trend e' opposto per le famiglie numerose (con 5 o piu' componenti), che passano da 1.635.232 (7,5% di tutte le famiglie) nel 2001 a 1.408.944 nel 2011 (5,7%). Le quote piu' alte si registrano in Campania (11% del totale famiglie), Calabria (7,7%) e Sicilia (7,1%); la piu' bassa in Liguria (2,7%).

com-stt/gc

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Inchiesta Roma
Mafia Capitale, altro processo: chiesto giudizio per 24 persone
Criminalità
Roma, imprenditore sequestrato e seviziato per usura: 3 arresti
Censis
Censis: paura degli stranieri, immigrazione preoccupa 44% italiani
Censis
Bullismo, oltre metà 11-17enni ha subìto comportamenti offensivi
Altre sezioni
Salute e Benessere
Medici: atleti tendono a sovrastimare problemi cardiovascolari
Enogastronomia
Nasce il Movimento Turismo dell'Olio
Turismo
Turismo, Franceschini: il 2017 sarà l'Anno dei Borghi
Lifestyle
Yocci, il Re della Torta di Carote e... il modo di essere
Moda
Gli angeli sexy di Victoria's Secret sfilano a Parigi
Sostenibilità
Smart City, modello Milano grazie a ruolo utilities
Efficienza energetica
Pesticidi: una minaccia per le api, colpito anche l'olfatto
Scienza e Innovazione
Ministeriale Esa, Battiston (Asi): l'Italia è molto soddisfatta
Motori
Audi A3 compie 20 anni, 3 generazioni e 4 milioni di esemplari