martedì 28 febbraio | 12:25
pubblicato il 03/giu/2011 16:57

Ischia al voto 5 e 6 giugno per referendum su Comune Unico

Isola divisa fra risparmio e rispetto autonomie locali

Ischia al voto 5 e 6 giugno per referendum su Comune Unico

Una settimana prima del referendum nazionale su nucleare, acqua e legittimo impedimento, i cittadini di Ischia sono chiamati a votare per il loro referendum personale. Domenica 5 e lunedì 6 giugno si vota per il Comune unico: gli abitanti devono decidere se accorpare i sei municipi in cui è divisa ora Ischia. Una scelta che divide l'isola di 47 chilometri quadrati su cui abitano 65mila persone.Chi è a favore del Comune unico, come Federalberghi e Ascom, sottolinea il risparmio che si otterrà dal taglio degli stipendi delle amministrazioni, delle municipalizzate, un taglio di due milioni di euro secondo l'associazione Comune Unico; i contrari invece parlano di un'annessione che stravolgerà le peculiarità dei singoli centri. I verdi invece stigmatizzano la decisione di svolgere il referendum una settimana prima di quello nazionale e non in contemporanea, "Una scelta politica deplorevole - dicono - scorretta e antieconomica".

Gli articoli più letti
Droga
Maxi operazione antidroga allo Zen di Palermo: 24 arresti
Maltempo
Allerta Protezione civile: pioggia e venti forti al Centro-Nord
Terremoti
Sisma Centro Italia, Errani: grandissimo rischio spopolamento
Altre sezioni
Salute e Benessere
Malattie rare, Scaccabarozzi: 560 farmaci in sviluppo nel mondo
Motori
L'agricoltura del futuro: Case IH presenta il trattore autonomo
Enogastronomia
Premio Ercole Olivario, in gara 174 etichette da 17 Regioni
Turismo
Favara: apre l'Alba Palace: quattro stelle di cultura e tradizione
Energia e Ambiente
E.ON:Per 6 italiani su 10 ideale per la casa è l'energia solare
Moda
Nuova linea ready-to-wear de La Perla: sensuali giacche corsetto
Scienza e Innovazione
SpaceX invierà due turisti spaziali attorno alla Luna a fine 2018
TechnoFun
Google crea strumento intelligenza artificiale anti-trolls
Sistema Trasporti
Da UNRAE protocollo costruttori-scuole per formare autisti hi-tech