domenica 04 dicembre | 05:37
pubblicato il 21/giu/2013 17:33

Irccs per l'Europa: la rete comincia al San Raffaele Pisana

Gli Istituti di ricovero e cura a carattere scientifico (Irccs) devono coordinarsi meglio a livello internazionale per promuovere la ricerca in ambito sanitario. E' questa la sfida degli ''Irccs per l'Europa'', un progetto promosso dal Ministero della salute per aumentare la competitivita' degli istituti di ricerca italiani e sostenere la partecipazione ai programmi di finanziamento. Per arrivare all'obiettivo e' stata istituita l'Unita' per la internazionalizzazione coordinata da Alfredo Cesario, vice direttore scientifico dell'Irccs San Raffaele Pisana di Roma e da Giovanni Apolone, direttore scientifico dell'Irccs di Reggio Emilia. ''Il progetto - spiega Alfredo Cesario - che coinvolge i 47 Irccs presenti in Italia, ha come obiettivo principale quello di facilitare il coordinamento della attivita' tecnico-scientifiche. Si tratta di una sfida e al contempo una irrinunciabile opportunita' per facilitare la collaborazione tra il sistema Italia e le diverse realta' europee''.

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Altre sezioni
Salute e Benessere
Sifo: in Italia 4 milioni di depressi. Ma solo 1 su 3 si cura
Enogastronomia
Nasce il Movimento Turismo dell'Olio
Turismo
Turismo, Franceschini: il 2017 sarà l'Anno dei Borghi
Lifestyle
Yocci, il Re della Torta di Carote e... il modo di essere
Moda
Gli angeli sexy di Victoria's Secret sfilano a Parigi
Sostenibilità
Smart City, modello Milano grazie a ruolo utilities
Efficienza energetica
Pesticidi: una minaccia per le api, colpito anche l'olfatto
Scienza e Innovazione
Ministeriale Esa, Battiston (Asi): l'Italia è molto soddisfatta
Motori
Audi A3 compie 20 anni, 3 generazioni e 4 milioni di esemplari