domenica 22 gennaio | 09:17
pubblicato il 12/lug/2013 14:41

Ior: il Vaticano congela i fondi intestati a mons. Scarano

Ior: il Vaticano congela i fondi intestati a mons. Scarano

(ASCA) - Citta' del Vaticano, 12 lug - Il Vaticano ha ''congelato'' i fondi intestati presso lo Ior da mons. Nunzio Scarano, indagato per riciclaggio dalla Procura di Salerno nell'ambito dell'inhiesta che vede coinvolto lo Ior.

A darne notizia e' stato il portavoce vaticano, padre Federico Lombardi che ha rivelato che l'ordinanza del Promotore di giustizia del Tribunale dello Stato della Citta' del Vaticano, Giampiero Milano e' stata emanata il 9 luglio scorso.

Il provvedimento nei confronti di mons. Scarano, gia' sospeso dalle sue funzioni, si inserisce, ha spiegato Lombardi, nell'ambito delle ''indagini in corso da parte delle autorita' giudiziarie del Vaticano'', che dopo l'arresto del presule ''ha cosi' attivato il suo sistema interno di indagine che e' pienamente operativo''.

Una misura, quella del congelamento dei fondi di Scarano, che fa seguito - si sottolinea - all'emergere ''di rapporti su transazioni sospette depositati presso l'Autorita' di informazine finanziaria (Aif)''.

Indagini, ha poi spiegato Lombardi, ''che possono essere estese anche ad altre persone. Non si esclude, infatti, che le indagini possano essere estese''.

Intanto, fa sapere ancora Lombardi, lo Ior ha affidato al Promotory financial group l'esame ''oggettivo dei fatti e delle circostanze concernenti i conti'' dell'Istituto di opere di religione ritenute sospette e al centro delle inchieste della magistratura mentre, la Santa Sede conferma la piena cooperazione con le autorita' italiane. Lombardi ha sottolineato come lo Ior ''cooperi pienamente con l'organismo di regolazione finanziaria del Vaticano, l'Aif, e le autorita' giudiziarie per far interamente luce sul caso'' che ha visto al centro delle indagini Mons. Nunzio Scarano.

''Al momento lo Ior - ha dichiarato Padre Lombardi - sta affrontando un esame, da parte del Promotory financial group, di tutte le relazioni con i clienti e delle procedure in vigore contro il riciclaggio di denaro. Nel contempo, l'Istituto sta attuando provvedimebnti adeguati per migliorare le sue strutture e procedure''. Un processo avviato a maggio di quest'anno e che si aspetta che si concluda a fine anno.

''Nelle settimane passate - ha aggiunto Padre Lombardi -.

lo Ior ha nomminato un Chief risk officer a livello della direzione, con lo specifico ocompito di concentrarsi sulla 'Compliance' e ha altresi' introdotto misure per rafforzare sostanzialmente il sistema di 'reporting'''.

''Come ha recentemente dichiarato il presidente Ernst von Freyberg, lo Ior sta seguendo una linea chiara di identificazione sistematica e di tolleranza zero nei confronti di tutte quelle attivita' che siano illegali o estranee agli statuti dell'Istituto, sia esse condotte da laici o da ecclesiastici'', ha concluso padre Federico Lombardi.

int/

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Incidenti stradali
Schianto bus ungherese, a bordo 15-16enni in gita in Francia
Maltempo
Hotel Rigopiano, Prefettura Pescara: 23 i dispersi segnalati
Maltempo
Rigopiano, proseguono ricerche: bilancio 9 in salvo, 4 vittime
Papa
Papa:no a Chiesa insapore in società dove anche verità è truccata
Altre sezioni
Salute e Benessere
Asma e Bpco, 15% italiani soffre malattie respiratorie persistenti
Motori
John Lennon, all'asta la sua Mercedes-Benz 230SL Roadster
Enogastronomia
Formaggi, yogurt, mozzarelle: ora obbligatorio indicare l'origine dellatte
Turismo
Via in Uruguay i 40 giorni del carnevale, il più lungo del mondo
Energia e Ambiente
Pericolo estinzione per il 60% di tutte le specie di primati
Moda
Moda Parigi, l'eleganza rilassata dell'uomo Louis Vuitton
Scienza e Innovazione
Spazio: da Cassini primo piano per Dafni, piccola luna di Saturno
TechnoFun
Cyber attacchi, dal 2001 in Italia hackerati 12mila siti web
Sistema Trasporti
Confermato avvio lavori di interconnessione tra Brebemi e A4