domenica 19 febbraio | 20:36
pubblicato il 10/apr/2013 12:43

Infanzia: Unicef, Italia in vetta per giovani Neet

Infanzia: Unicef, Italia in vetta per giovani Neet

(ASCA) - Roma, 10 apr - Tra i paesi industrializzati, dopo la Spagna, l'Italia ha il piu' alto tasso di giovani - l'11% - che non sono iscritti a scuola, non lavorano e non frequentano corsi di formazione (Not in Education, Employment or Training - Neet).

Lo attesta lo studio 'Report Card 11' sul benessere dei bambini 2009-2010 realizzato su un campione di 29 paesi 'ricchi', dal Centro di ricerca Innocenti dell'Unicef e presentato oggi in un incontro con il presidente del Senato, Pietro Grasso, e il presidente dell'Unicef Italia, Giacomo Guerrera. L'Italia occupa il 24mo posto per i risultati scolastici conseguiti, prima di Spagna e Grecia: tale posizione e' migliorata di dieci punti nel corso degli anni 2000.

Positivi, d'altra parte, i dati che vedono l'Italia sesta per tasso piu' alto di iscrizione prescolare, alla pari con la Norvegia. Ma in riferimento alla partecipazione a forme di istruzione superiore, l'Italia torna al 22mo posto.

com-stt

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Terremoti
A Norcia consegnate le chiavi delle prime casette post-sisma
Altre sezioni
Salute e Benessere
Ordini Medici: pubblicità sanitaria selvaggia è allarme sociale
Motori
BMW presenta la nuova Serie 5 berlina
Enogastronomia
"Benvenuto Brunello" Guida Rossa Michelin firma piastrella 2016
Turismo
Turismo, Alpitour amplia la rete su Andalusia e Costa del Sol
Energia e Ambiente
Premio ai Vigili del fuoco per i voli su Amatrice e Rigopiano
Moda
Moda New York, la donna bon ton secondo Carolina Herrera
Scienza e Innovazione
SpaceX, rinviato lancio del Falcon-9 dalla piattaforma Nasa 39-A
TechnoFun
Amazon, a tempo di record i lavori per nuovo centro vicino Roma
Sistema Trasporti
Ibar, Usa e Cina ancora al top per i voli dall'Italia