martedì 06 dicembre | 13:17
pubblicato il 20/mag/2013 11:27

Infanzia: Save the Children, in Italia 80% adolescenti accusa la crisi

Infanzia: Save the Children, in Italia 80% adolescenti accusa la crisi

(ASCA) - Roma, 20 mag - In Italia - paese che destina solo l'1,1% del Pil alla spesa per infanzia e famiglia, al 18mo posto tra i 27 stati membri dell'Ue - 8 adolescenti su 10 hanno dichiarano di aver dovuto fare i conti con la crisi a fronte del 66% dei loro genitori.

E' quanto emerge dal nuovo dossier di Save the Children 'L'isola che non sara'' e dall'indagine 'Le paure per il futuro dei ragazzi e genitori italiani' realizzata per l'Organizzazione da Ipsos, diffusi oggi in occasione del lancio della campagna Allarme infanzia - al via oggi fino al 5 giugno prossimo - a sostegno dell'infanzia a rischio in Italia.

Il rapporto evidenzia che la percentuale di quanti si sentono attaccati dalla crisi sale tra i ragazzi (ca l'80%), probabilmente perche' la congiuntura economica negativa si traduce per loro in molte rinunce, piccole e grandi, che ne amplificano l'impatto, rispetto alla percezione dei loro genitori (ca il 66%): per il 69% degli adolescenti si tratta delle spese per il tempo libero - cinema, discoteca, pizza con gli amici - (secondo i genitori ben l'86%), per il 68% e' l'acquisto di vestiti, scarpe e accessori (75% per i genitori). Ma la crisi limita anche importanti opportunita' educative e di crescita: per il 35% l'iscrizione ad attivita' sportive e ricreative (45% dei genitori), seguito dalla partecipazione alle gite scolastiche (22%, dato speculare anche per i genitori) e dall'acquisto di libri il 12% (23% per i genitori). Le difficolta' economiche colpiscono anche la cultura e l'ambiente sociale. Secondo i genitori italiani i propri figli vanno al cinema meno frequentemente di quanto si desidererebbero, a causa del costo del biglietto (53%, 68% per i ragazzi), o perche' sempre piu' sale chiudono come segno difficile fase economica (7% genitori e 6 % dei ragazzi). Per porre un freno al caro libri (percepito dal 22% degli adulti e dal 24% dei ragazzi), la biblioteca si propone come soluzione prevalente per i ''divoratori'' di quelli extrascolastici (29% dei genitori e dal 28% dei ragazzi). Allarmante, ma probabilmente segno di una crescente e dilagante ''poverta' di cultura'', il fatto che per un adolescente su 5, la lettura non rappresenti un interesse.

Per il 17% dei ragazzi (21% dei genitori), le vacanze non ci sono gia' piu' mentre il 23% (15% dei genitori) le ha fatte ma piu' brevi del solito. Fra i genitori il 7% ci ha rinunciato per consentirle ai figli mentre 1 su 3 dice di riuscire a realizzarle grazie ad offerte low cost o all'appoggio di parenti e amici. Tra le famiglie in difficolta' in italia, 6 famiglie su 10 hanno deciso di non chiedere aiuti esterni (e, quindi presumibilmente di prelevare dai risparmi, oppure di smettere di risparmiare), tra le altre, la famiglia allargata resta la prima risorsa per chiedere e ottenere un sostegno (29% dei genitori). I ragazzi in piu' della meta' dei casi ne parlano tra loro (57%) e i segnali tra i coetanei - meno danaro a diposizione (49%), limitazioni di uscita (25%), fino a lavoretti occasionali (9%) - vengono colti con grande puntualita'. com-stt/res

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Calcio
Avviato procedimento disciplinare per vigile tifoso della Roma
Mafia
Operazione antimafia tra Ragusa e Caltanissetta: sette arresti
Violenza minori
A Napoli abbandona neonato in spazzatura:arrestata, bimbo salvo
Maltempo
Allerta maltempo: temporali sulle due Isole e sulla Calabria
Altre sezioni
Salute e Benessere
Airc finanzia ricerca per migliorare diagnosi noduli alla tiroide
Enogastronomia
Mantegna contro Margherita: la pizza cambia nome e si veste d'arte
Turismo
Ponte Immacolata, per un italiano su due hotel è luogo dolce vita
Lifestyle
Giochi, Agimeg: nel 2016 raccolta supera i 94 miliardi (+7,3%)
Moda
Gli angeli sexy di Victoria's Secret sfilano a Parigi
Sostenibilità
Smart City, modello Milano grazie a ruolo utilities
Efficienza energetica
Ricerca, scoperta una pianta erbacea che va in letargo per stress
Scienza e Innovazione
Pakistan, sta morendo avvelenato il più grande lago del paese
Motori
Nuova Leon Cupra, più potenza e migliori prestazioni