mercoledì 25 gennaio | 03:03
pubblicato il 22/lug/2013 11:46

Infanzia: nasce rete cooperative sociali per ''carta qualita'''

Infanzia: nasce rete cooperative sociali per ''carta qualita'''

(ASCA) - Roma, 22 lug - Legacoopsociali presentera' mercoledi' dalle 10 nella propria sede di Roma la 'carta qualita'', un progetto di cooperazione per costruire comunita', centralita' del bambino, qualita' nella relazione con gli adulti, spazi educativi adeguati, applicazione del contratto nazionale di lavoro e per istituire la presenza di un coordinatore pedagogico-gestionale nella gestione dei servizi di prima infanzia. E' quanto si legge in una nota diffusa dalla lega delle cooperative sociali da cui si apprende, anche, che all'evento parteciperanno il viceministro del lavoro e delle politiche sociali Cecilia Guerra, la presidente di Legacoopsociali Paola Menetti, il presidente di Arciragazzi 'Batti il cinque' Pasquale D'Andrea, il presidente di Legacoop Giuliano Poletti e il garante per l'infanzia Vincenzo Spadafora. A introdurre i lavori sara' il responsabile infanzia di Legacoopsociali Alberto Alberani.

Inoltre, Legacoopsociali riunira' sempre mercoledi' cooperatori provenienti da tutta Italia in un seminario nazionale sul tema dei servizi per la prima infanzia e dal titolo: 'servizi prima infanzia: cooperativi, sostenibili, di qualita'. La risposta che crea sviluppo'.

I servizi alla prima infanzia, spiegano da Legacoopsociali, non sono solo generatori di costi, ma generano 'bene sociale', contribuiscono all'aumento dell'occupazione femminile sia perche' creano posti di lavoro sia perche' consentono alle donne di conciliare la maternita' con la dimensione professionale. Inoltre, contribuiscono alla promozione dell'agio e alla prevenzione del disagio sociale, svolgono un'azione di sostegno e supporto alle funzioni genitoriali. Legacoopsociali chiedera' al governo un piano nazionale che innanzitutto unisca l'estremo nord con l'estremo sud: il monitoraggio del piano di sviluppo dei servizi socio-educativi per la prima infanzia pubblicato dall'istituto degli innocenti spiega come il dato della copertura regionale veda l'Umbria al 31.9%, l'Emilia Romagna al 31.5, la Toscana al 30.1 mentre nel Sud vede la Sicilia al 4.9, la Calabria al 6.2 e l'Abruzzo 6.9.

red/sam/bra

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
'Ndrangheta
'Ndrangheta, operazione "Stammer": 54 persone fermate
Maltempo
Individuato elicottero 118 precipitato nell'aquilano, 6 a bordo
Maltempo
Recuperato altro corpo in hotel Rigopiano, vittime salgono a 16
Giustizia
Giustizia, da incontro Anm-Ministro Orlando nessun effetto
Altre sezioni
Salute e Benessere
Salute, ok Camera a mozione contro l'abuso di antibiotici

Roma, 24 gen. (askanews) - "Approvata dalla Camera la nostra mozione contro la resistenza agli antibiotici, un fenomeno che, di questo passo, entro il 2050 potrebbe diventare...

Motori
John Lennon, all'asta la sua Mercedes-Benz 230SL Roadster
Enogastronomia
Del Pesce sarà main sponsor di Aquafarm 2017
Turismo
Alla scoperta di Piacenza con Sorgentedelvino Live
Energia e Ambiente
Pericolo estinzione per il 60% di tutte le specie di primati
Moda
Moda Parigi, l'eleganza rilassata dell'uomo Louis Vuitton
Scienza e Innovazione
Spazio, Pasquali: Leonardo pronta a cogliere opportunità sviluppo
TechnoFun
Cyber attacchi, dal 2001 in Italia hackerati 12mila siti web
Sistema Trasporti
Confermato avvio lavori di interconnessione tra Brebemi e A4