domenica 26 febbraio | 23:48
pubblicato il 14/feb/2014 13:39

Indonesia, morti e 200mila in fuga per eruzione del vulcano Kelud

Chiusi tre aeroporti internazionali, città coperte di cenere

Indonesia, morti e 200mila in fuga per eruzione del vulcano Kelud

Blitar (Indonesia), (askanews) - Il vulcano Kelud fa paura. Mentre si contano le prime vittime per l'eruzione sull'isola di Giava, le autorità indonesiane hanno ordinato lo sgombero di circa 200mila persone nel raggio di 10 chilometri.Tre aeroporti internazionali sono stati chiusi a causa della cenere che si è levata in cielo fino a 200 chilometri di distanza dal cratere. Particolarmente colpiti da ritardi e cancellazioni sono gli aerei che si muovono sulla tratta fra l'Australia e il sudest asiatico. Alcune città sono state sommerse dai detriti e gli abitanti sono impegnati nel ripulire le strade e i tetti delle case.Le eruzioni del Kelud non sono una novità purtroppo. Dal XVI secolo ad oggi hanno causato circa 15mila morti, di cui 10mila nel 1568; l'Indonesia, che si trova sulla cosiddetta "cintura di fuoco del Pacifico", conta circa 130 vulcani in attività.(Immagini Afp)

Gli articoli più letti
Biotestamento
Dj Fabo in Svizzera, visite mediche per decidere l'eutanasia
Campidoglio
Roma, Colomban: progetto taglio partecipate senza licenziamenti
Altre sezioni
Salute e Benessere
Fibrosi polmonare idiopatica, al Gemelli seminario internazionale
Motori
L'agricoltura del futuro: Case IH presenta il trattore autonomo
Enogastronomia
Ricerca Gfk: l'identikit dei nuovi consumatori al supermercato
Turismo
Boom degli affitti brevi in ambito turistico e non solo (+30%)
Energia e Ambiente
Progetto Life-Nereide: asfalto silenzioso da materiale riciclato
Moda
Nuova linea ready-to-wear de La Perla: sensuali giacche corsetto
Scienza e Innovazione
Esa, Vega: nel 2018 opportunità di volo per minisatelliti multipli
TechnoFun
Google crea strumento intelligenza artificiale anti-trolls
Sistema Trasporti
Da UNRAE protocollo costruttori-scuole per formare autisti hi-tech