lunedì 27 febbraio | 07:56
pubblicato il 13/ott/2011 18:59

Indignati/ Manganelli, noi in piazza per garantire libertà

Forze di polizia chiamate a "compiti supplenza" della politica

Indignati/ Manganelli, noi in piazza per garantire libertà

Roma, 13 ott. (askanews) - "Noi siamo in piazza non per contrastare i manifestanti ma per assicurare loro la libertà di espressione garantita dalla Costituzione". E' quanto ha detto il capo della Polizia, prefetto Antonio Manganelli, nel corso di in convegno sull'ordine pubblico promosso dall'Associazione nazionale funzionari di polizia (Anfp). Il Capo della polizia, ricordando che le prossime saranno "giornate calde" dal punto di vista dell'ordine pubblico, ha detto che le forze di polizia spesso sono chiamate a "compiti di supplenza" della politica. "L'ordine pubblico - ha osservato Manganelli - è una materia sensibile che tocca problemi reali del Paese e che oggi spesso vede le forze dell'ordine chiamate a svolgere compiti di supplenza alla politica che manca di affrontare, che affronta male, questioni sociali complesse".

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Biotestamento
Dj Fabo in Svizzera, visite mediche per decidere l'eutanasia
Campidoglio
Roma, Colomban: progetto taglio partecipate senza licenziamenti
Altre sezioni
Salute e Benessere
Fibrosi polmonare idiopatica, al Gemelli seminario internazionale
Motori
L'agricoltura del futuro: Case IH presenta il trattore autonomo
Enogastronomia
Ricerca Gfk: l'identikit dei nuovi consumatori al supermercato
Turismo
Boom degli affitti brevi in ambito turistico e non solo (+30%)
Energia e Ambiente
Progetto Life-Nereide: asfalto silenzioso da materiale riciclato
Moda
Nuova linea ready-to-wear de La Perla: sensuali giacche corsetto
Scienza e Innovazione
Esa, Vega: nel 2018 opportunità di volo per minisatelliti multipli
TechnoFun
Google crea strumento intelligenza artificiale anti-trolls
Sistema Trasporti
Da UNRAE protocollo costruttori-scuole per formare autisti hi-tech