sabato 03 dicembre | 01:29
pubblicato il 12/ott/2011 16:19

Indignati a Milano, lettera aperta consegnata in Banca d'Italia

Slogan dell'azione: "Il vostro debito non lo paghiamo"

Indignati a Milano, lettera aperta consegnata in Banca d'Italia

Gli "indignados" italiani si sono mobilitati anche a Milano e una loro delagazione ha consegnato ai dirigenti della filiale locale della Banca d'Italia una lettera indirizzata Mario Draghi e Jean Claude Trichet. A guidare il gruppo, Andrea Fumagalli, della rete di San Precario.Natalia e Ulisse (un contratto a progetto scaduto, lei, un dottorato di ricerca terminato, lui) sono i primi firmatari della lettera e loro stessi sono stati ricevuti da Giovanni Mario Alfieri, vicedirettore della filiale milanese della Banca d'Italia. In strada, intanto protestavano giovani precari, disoccupati, sindacati e anche i nuovi poveri, persone ritrovatesi improvvisamente senza lavoro, troppo vecchie per un impiego, troppo giovani per la pensione."Il loro debito non lo paghiamo", era unica la voce degli indignados , nel corso dell'azione milanese prologo della mobilitazione che culminerà con la grande manifestazione di massa contro il potere delle banche, prevista per il 15 ottobre a Roma.

Gli articoli più letti
Inchiesta Roma
Mafia Capitale, altro processo: chiesto giudizio per 24 persone
Criminalità
Roma, imprenditore sequestrato e seviziato per usura: 3 arresti
Censis
Censis: paura degli stranieri, immigrazione preoccupa 44% italiani
Censis
Bullismo, oltre metà 11-17enni ha subìto comportamenti offensivi
Altre sezioni
Salute e Benessere
Medici: atleti tendono a sovrastimare problemi cardiovascolari
Enogastronomia
Nasce il Movimento Turismo dell'Olio
Turismo
Turismo, Franceschini: il 2017 sarà l'Anno dei Borghi
Lifestyle
Yocci, il Re della Torta di Carote e... il modo di essere
Moda
Gli angeli sexy di Victoria's Secret sfilano a Parigi
Sostenibilità
Smart City, modello Milano grazie a ruolo utilities
Efficienza energetica
Pesticidi: una minaccia per le api, colpito anche l'olfatto
Scienza e Innovazione
Ministeriale Esa, Battiston (Asi): l'Italia è molto soddisfatta
Motori
Audi A3 compie 20 anni, 3 generazioni e 4 milioni di esemplari