mercoledì 18 gennaio | 21:42
pubblicato il 25/dic/2011 12:36

Incidenti stradali/ Cinque ragazzi morti, 4 feriti a Cosenza

Pauroso incidente nella notte sulla strada silana 107

Incidenti stradali/ Cinque ragazzi morti, 4 feriti  a Cosenza

Cosenza, 25 dic. (askanews) - Cinque morti, tutti giovanissimi, e quattro feriti è il bilancio di un tragico incidente stradale avvenuto la scorsa notte a San Giovanni in Fiore sulla strada statale 107 silana che collega Paola a Crotone e che attraversa la zona montana di Cosenza. L'incidente si è verificato intorno all'1,30 della scorsa notte, quando per cause ancora da accertare la Volkswagen Lupo con a bordo i cinque giovani si è scontrata frontalmente con una Nissan Santa Fe a bordo della quale si trovavano marito, moglie ed i due figli. Nell'urto i cinque giovani sono morti all'istante, mentre gli occupanti dell'altra auto sono rimasti gravemente feriti. I quattro, comunque, non sono in pericolo di vita. Sul posto sono intervenuti gli agenti della polstrada di Cosenza che stanno tentando di ricostruire la dinamica dell'incidente coadiuvati dai colleghi di Crotone, i vigili del fuoco ed i sanitari del 118. Sulle cause dell'incidente la Procura della Repubblica di Cosenza ha aperto un fascicolo affidato al sostituto procuratore di turno, Donatella Donato. Quel che è certo è che nella zona la scorsa notte c'era un forte temporale che forse è all'origine del grave e violento impatto. Le vittime sono tutti giovani e tra questi anche un minore di 16 anni e due fratelli. Le forze dell'ordine hanno lavorato per oltre sei ore per i rilievi e ricostruire il pauroso incidente, con la strada statale che è stata riaperta solo questa mattina. Lacrime e scene strazianti si sono avute sul luogo dell'impatto appena la voce dell'incidete si è sparsa per il paese montano. "E' una tragedia, un dramma per le famiglie e per l'intera comunita'. Siamo tutti sgomenti", ha detto il presidente della Provincia di Cosenza, Mario Oliverio, che è originario proprio di San Giovanni in Fiore. "Conosco i genitori di alcune delle vittime - ha aggiunto Oliverio - del resto San Giovanni in Fiore è un piccolo paese dove tutti si conoscono. E' un Natale di sangue che segnerà per sempre questo piccolo borgo di montagna".

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Terremoti
Cnr: sisma fenomeno di contagio a cascata tra faglie adiacenti
Terremoti
Sisma, Raggi: a Roma saranno avviate verifiche su scuole e uffici
Terremoti
Terremoto, sindaca Raggi riunisce il centro operativo comunale
Terremoti
Sisma centro Italia, Ingv: oltre 100 scosse, 4 sopra magnitudo 5
Altre sezioni
Salute e Benessere
"Guarda che bello", quando gli occhi dei bimbi si curano con gioia
Motori
Moto, Ducati e Diesel insieme per una Diavel post-apocalittica
Enogastronomia
Consorzio Valpolicella: in Usa il 10% della produzione di Amarone
Turismo
Da Bookingfax una App per riportare turisti in Agenzia di viaggio
Energia e Ambiente
Leader mondiali dell'industria danno vita all'Hydrogen Council
Moda
Moda, dopo Milano Brandamour apre uno show room anche a New York
Scienza e Innovazione
"L'Ara com'era", il racconto dell'Ara Pacis diventa più immersivo
TechnoFun
Rischi del web, ecco le 8 truffe che colpiscono gli italiani
Sistema Trasporti
Gb, arrivato a Londra primo treno merci proveniente dalla Cina