sabato 10 dicembre | 10:11
pubblicato il 09/mag/2014 12:00

Inchiesta Sopaf, arrestati i tre fratelli Magnoni e altri 4

Da Pm Milano accusa di bancarotta, truffa e frode fiscale

Inchiesta Sopaf, arrestati i tre fratelli Magnoni e altri 4

Milano, 9 mag. (askanews) - I fratelli Aldo, Ruggero e Giorgio Magnoni e suo figlio Luca, sono stati posti agli arresti domiciliari dai finanzieri di Milano nell'ambito di un'inchiesta sulla Sopaf. Con loro sono stati raggiunti dallo stesso provvedimento di custodia cautelare anche altre tre persone. I reati contestati a vario titolo dal Pm di Milano Gaetano Ruta, che ha coordinato le indagini svolte dalla guardia di finanza, sono associazione per delinquere finalizzata alla bancarotta fraudolenta, truffa e frode fiscale in merito alla presunta appropriazione indebita di circa 50 milioni di euro della Cassa nazionale di previdenza dei ragionieri e periti commerciali (Cnpr), e di altri circa sette milioni dell'Istituto nazionale di previdenza dei giornalisti italiani (Inpgi).

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Natale
Albero rosso e oro per il Natale alla Galleria Alberto Sordi
Immigrati
Papa: nel presepe rivediamo dramma dei migranti sui barconi
Altre sezioni
Salute e Benessere
Orecchie a sventola, clip rivoluziona intervento chirurgico
Enogastronomia
Furono i sardi i primi a produrre vino nel Mediterraneo
Turismo
Confesercenti: alberghi prenotati al 75% per Ponte Immacolata
Lifestyle
Giochi, Agimeg: nel 2016 raccolta supera i 94 miliardi (+7,3%)
Moda
Per Herno nuovo flagship store a Seoul
Sostenibilità
All'Isola della Sostenibilità il mondo dell'economia circolare
Efficienza energetica
Natale 2016, focus risparmio energetico e trionfo regalo Hi-tech
Scienza e Innovazione
Europei, Olimpiadi e terremoto, il 2016 su Facebook in Italia
Motori
Flash Mob ai Fori per Amatrice con la Ferrari del record in Cina