lunedì 16 gennaio | 23:50
pubblicato il 22/gen/2011 11:31

Inchiesta rifiuti a Napoli: ai Casalesi l'affitto delle ecoballe

La denuncia dei pentiti: tre siti nel mirino dell'Antimafia

Inchiesta rifiuti a Napoli: ai Casalesi l'affitto delle ecoballe

Gli affitti per le aree di stoccaggio delle ecoballe pagati dal commissario per l'emergenza rifiuti in Campania al clan camorristico dei Casalesi. E' questa la denuncia di alcuni pentiti sulla quale sta indagando l'Antimafia, che ha scoperto i fondi dello Stato su conti correnti intestati a piccoli agricoltori o commercianti campani, ma riferibili a Pasquale Zagaria, fratello dell'attuale capo del clan dei Casalesi. I siti nel mirino della Dda sono tre: San Tammaro, Villa Literno e Taverna del Re: qui vengono sversate le ecoballe prodotte dagli impianti di trattamento dell'immondizia di Napoli e Caserta. L'emergenza rifiuti, sebbene le strade si stiano progressivamente pulendo, sembra essere senza fine.

Gli articoli più letti
Corruzione
Latina, appalti truccati: 10 arresti tra cui sindaco di Sperlonga
Comuni
Consenso dei sindaci: vince Appendino, Raggi precipita penultima
Napoli
Napoli, scoppia un impianto a gas: un morto e 7 feriti, 5 gravi
Roma
Roma, manutenzioni bus Cotral truccate: un arresto e 50 indagati
Altre sezioni
Salute e Benessere
Salute: nuovi Lea in arrivo. In vigore dopo pubblicazione su G.U.
Motori
L'Italia difende Fca dalle accuse tedesche: le sue auto sono in regola
Enogastronomia
Consorzio Valpolicella, conto alla rovescia Anteprima Amarone
Turismo
A Singapore la gara di Danza del leone, caccia i cattivi spiriti
Energia e Ambiente
L'Enel porta energia "verde" all'ambasciata italiana di Abu Dhabi
Moda
Milano Moda Uomo, trionfo di righe e quadri da Missoni
Scienza e Innovazione
Rompicapo galattico per telescopio Hubble
TechnoFun
Rischi del web, ecco le 8 truffe che colpiscono gli italiani
Sistema Trasporti
Milano, ripartono lavori prolungamento M1 fino a Monza Cinisello