sabato 03 dicembre | 22:47
pubblicato il 30/dic/2014 17:11

Incendio traghetto, il dramma nel racconto dei passeggeri

Un incubo durato due giorni sulla Norman Atlantic

Incendio traghetto, il dramma nel racconto dei passeggeri

Milano, (askanews) - Un incubo durato due giorni, fra il freddo, il fumo e la paura di non farcela. Nei racconti dei passeggeri sopravvissuti all'incendio del traghetto Norman Atlantic e sbarcati a Brindisi emerge il dramma vissuto in quelle lunghe ore a bordo, in balia della tempesta. Urania Thireou è una cittadina greca. "Il problema è il panico che si era creato perché erano più di 400 persone che dovevano uscire dall'unica uscita di emergenza dove c'erano le barche di salvataggio".

Philippe Moyses, francese, è stato uno degli ultimi ad essere portato in salvo dagli elicotteri. "Il momento in cui ho avuto più paura, in cui ho visto la morte in faccia, è stato quando siamo rimasti là non più di una trentina. Ho pensato 'questo è il momento in cui muoio', perché anche buttandosi nell'acqua nel mezzo della tempesta avevo il 50% per cento di possibilità". "Due giorni in piedi sulla barca, ho male dappertutto, mi aggrappavo dove riuscivo. E stamattina quando mi sono svegliato, mi sono seduto a bordo del letto. Ho 62 anni e ho pianto, lì, da solo".

(con immagini AFP)

Gli articoli più letti
Altre sezioni
Salute e Benessere
Sifo: in Italia 4 milioni di depressi. Ma solo 1 su 3 si cura
Enogastronomia
Nasce il Movimento Turismo dell'Olio
Turismo
Turismo, Franceschini: il 2017 sarà l'Anno dei Borghi
Lifestyle
Yocci, il Re della Torta di Carote e... il modo di essere
Moda
Gli angeli sexy di Victoria's Secret sfilano a Parigi
Sostenibilità
Smart City, modello Milano grazie a ruolo utilities
Efficienza energetica
Pesticidi: una minaccia per le api, colpito anche l'olfatto
Scienza e Innovazione
Ministeriale Esa, Battiston (Asi): l'Italia è molto soddisfatta
Motori
Audi A3 compie 20 anni, 3 generazioni e 4 milioni di esemplari