lunedì 05 dicembre | 02:06
pubblicato il 24/gen/2014 12:00

Incendio a Roma in residence per stranieri, almeno un morto

Anche tre feriti, due sono gravi, un agente di polizia

Incendio a Roma in residence per stranieri, almeno un morto

Roma, 24 gen. (askanews) - E' successo nella notte a Monte Mario, in un residence a via Pieve di Cadore: un residence abitato in prevalenza da stranieri dove a causa di un incendio almeno una persona non italiana è morta e altre tre persone sono rimaste ferite, due gravemente: uno è un agente di polizia che partecipava alle operazioni di soccorso. E' possibile che il dramma sia stato causato dall'esplosione di una bombola di gas ma i vigili del fuoco accorsi sul luogo poco prima delle sei del mattino stanno indagando. La residenza di via Pieve di Cadore è già stata teatro di altri drammi. Nata negli anni Settanta in questo quartiere benestante come convitto per studenti e poi trasformata in residence, allinea su sei piani dei miniappartamenti che danno su ballatoi in comune. Nel 2001 l'esplosione di una bombola uccise due persone, una giovane sarda che tornava dalla notte di lavoro in un bar e un operaio romano di 43 anni, separato dalla famiglia.

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Altre sezioni
Salute e Benessere
Sifo: in Italia 4 milioni di depressi. Ma solo 1 su 3 si cura
Enogastronomia
Nasce il Movimento Turismo dell'Olio
Turismo
Turismo, Franceschini: il 2017 sarà l'Anno dei Borghi
Lifestyle
Yocci, il Re della Torta di Carote e... il modo di essere
Moda
Gli angeli sexy di Victoria's Secret sfilano a Parigi
Sostenibilità
Smart City, modello Milano grazie a ruolo utilities
Efficienza energetica
Pesticidi: una minaccia per le api, colpito anche l'olfatto
Scienza e Innovazione
Ministeriale Esa, Battiston (Asi): l'Italia è molto soddisfatta
Motori
Audi A3 compie 20 anni, 3 generazioni e 4 milioni di esemplari