domenica 11 dicembre | 13:44
pubblicato il 10/lug/2013 11:01

Inail: nel 2012 morte 1583 persone per malattie contratte lavorando

(ASCA) - Roma, 10 lug - Nel 2012 i casi di morte dovuti a malattie contratte lavorando sono stati 1583, in calo del 27% rispetto al 2008. L'andamento degli esiti mortali delle malattie professionali si conferma, dunque, in costante decrescita.

Lo ha indicato il presidente dell'Istituto nazionale per l'assicurazione contro gli infortuni sul lavoro, Massimo De Felice, leggendo la sua Relazione annuale 2012, oggi a Montecitorio, alla presenza del ministro del Lavoro, Enrico Giovannini.

Piu' nel dettaglio, il 94% delle morti per malattia professionale registrate nel 2012 riguarda patologie contratte lavorando nel settore dell'industria e dei servizi.

L'analisi per classi di eta', infine, mostra che il 62% dei casi e' con eta' maggiore di 74 anni.

stt/mau

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Papa
Papa: prega per Aleppo. Guerra cumulo soprusi e falsità
Altre sezioni
Salute e Benessere
Orecchie a sventola, clip rivoluziona intervento chirurgico
Enogastronomia
Furono i sardi i primi a produrre vino nel Mediterraneo
Turismo
Confesercenti: alberghi prenotati al 75% per Ponte Immacolata
Lifestyle
Giochi, Agimeg: nel 2016 raccolta supera i 94 miliardi (+7,3%)
Moda
Per Herno nuovo flagship store a Seoul
Sostenibilità
All'Isola della Sostenibilità il mondo dell'economia circolare
Efficienza energetica
Natale 2016, focus risparmio energetico e trionfo regalo Hi-tech
Scienza e Innovazione
Le tecnologie spaziali che aiutano la sostenibilità
Motori
Flash Mob ai Fori per Amatrice con la Ferrari del record in Cina