domenica 04 dicembre | 21:36
pubblicato il 27/gen/2014 16:01

In Italia meno immigrati, più italiani trasferiti a estero

Istat: in 2012 immigrati calati del 9,1%, emigrati più 35%

In Italia meno immigrati, più italiani trasferiti a estero

Roma (askanews) - Nel 2012 gli immigrati in Italia sono 351 mila, 35 mila in meno rispetto all'anno precedente con un calo del -9,1%. Lo rileva l'Istat sottolineando che tra gli immigrati la comunità più rappresentata è quella rumena che conta quasi 82 mila ingressi, seguita da quelle cinese e marocchina circa 20 mila.Aumentano invece i cittadini italiani che lasciano l'Italia. Nel 2012, sono stati circa 68 mila i connazionali emigrati all'estro, il numero più alto degli ultimi dieci anni, cresciuto del 35,8% rispetto al 2011. Per gli italiani, i principali Paesi di destinazione sono quelli dell'Europa occidentale: Germania Svizzera , Regno Unito e Francia ne accolgono, nel loro insieme, quasi la metà.I connazionali che decidono di tornare in Italia sono in numero molto inferiore a quello degli emigranti: nel 2012 i rientri sono 4 mila dalla Germania, 3 mila dalla Svizzera e circa 2 mila dal Regno Unito e dalla Francia.

Gli articoli più letti
Altre sezioni
Salute e Benessere
Sifo: in Italia 4 milioni di depressi. Ma solo 1 su 3 si cura
Enogastronomia
Nasce il Movimento Turismo dell'Olio
Turismo
Turismo, Franceschini: il 2017 sarà l'Anno dei Borghi
Lifestyle
Yocci, il Re della Torta di Carote e... il modo di essere
Moda
Gli angeli sexy di Victoria's Secret sfilano a Parigi
Sostenibilità
Smart City, modello Milano grazie a ruolo utilities
Efficienza energetica
Pesticidi: una minaccia per le api, colpito anche l'olfatto
Scienza e Innovazione
Ministeriale Esa, Battiston (Asi): l'Italia è molto soddisfatta
Motori
Audi A3 compie 20 anni, 3 generazioni e 4 milioni di esemplari