giovedì 08 dicembre | 15:35
pubblicato il 29/nov/2012 21:58

Imprenditore sequestrato, ancora nessuna richiesta di riscatto

Investigatori hanno sentito di nuovo la madre dell'ostaggio

Roma, 18 dic. (askanews) - Ancora non è arrivata nessuna richiesta di riscatto da parte degli uomini che domenica sera hanno rapito l'imprenditore 31enne Andrea Calevo, dopo aver fatto irruzione nella sua villetta di Lerici e portato via dalla cassaforte quattromila euro e alcuni monili. Oggi gli investigatori hanno sentito di nuovo la madre del ragazzo, Sandra Podestà Calevo, che ha ricostruito la dinamica della vicenda. I quattro uomini "parlavano straniero" ha detto la donna, e per i carabinieri che indagano una delle piste privilegiate è che si tratti di una banda di slavi. Anche se si tratta di una vicenda con aspetti "singolari" si continua a lavorare sull'ipotesi di sequestro a scopo di estorsione, come ha confermato il procuratore capo di Genova. "Stiamo lavorando", si limitano a dire gli investigatori che stanno approfondendo alcuni elementi della testimonianza della madre dell'ostaggio, e continuano le ricerche. In particolare sono all'esame i dati forniti da Autostrade dalla rete di sorveglianza dei caselli, e si stanno conducendo anche "verifiche all'estero".

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Maltempo
Allerta protezione civile: pioggia e temporali sulla Sicilia
Altre sezioni
Salute e Benessere
Orecchie a sventola, clip rivoluziona intervento chirurgico
Enogastronomia
Domenica 11 dicembre Cantine aperte a Natale
Turismo
Con Volagratis Capodanno low cost da Parigi al Mar Rosso
Lifestyle
Giochi, Agimeg: nel 2016 raccolta supera i 94 miliardi (+7,3%)
Moda
Per Herno nuovo flagship store a Seoul
Sostenibilità
Roma, domani al via la terza "Isola della sostenibilità"
Efficienza energetica
Natale 2016, focus risparmio energetico e trionfo regalo Hi-tech
Scienza e Innovazione
Ricerca, da 2018 l'ERC tornerà a finanziare team multidisciplinari
Motori
Nuova Leon Cupra, più potenza e migliori prestazioni