giovedì 23 febbraio | 08:39
pubblicato il 16/ago/2011 12:34

Immigrazione, barca a vela con 56 clandestini fermata a Otranto

Scoperto dalla GdF traffico di esseri umani

Immigrazione, barca a vela con 56 clandestini fermata a Otranto

Cinquantasei afgani stipati sotto coperta in una barca a vela di quattordici metri diretta verso le coste salentine che è stata intercettata al largo di Porto Badisco, una frazione di Otranto dagli uomini della Guardia di Finanza di Lecce. I militari, si sono insospettiti per il basso livello della linea di galleggiamento del natante e hanno proceduto a un controllo a bordo, scoprendo che il veliero era impiegato per il traffico di esseri umani. Sequestrato anche un gommone di circa tre metri con un motore fuoribordo, probabilmente servito agli scafisti per allontanarsi una volta abbandonato il veliero. I clandestini, 31 uomini, 14 donne e 11 minori, dopo i primi soccorsi di rito, sono stati condotti al centro "Don Tonino Bello" di Otranto.

Gli articoli più letti
Vaticano
Vaticano: sorveglieremo per evitare abusi di simboli Santa Sede
Carige
Truffa a Carige, l'ex presidente Berneschi condannato a 8 anni
Campidoglio
Grillo in Campidoglio: su stadio Roma decidono Raggi e Consiglio
Salute
Aborto, Cei su ospedale San Camillo: "Non snaturare la legge 194"
Altre sezioni
Salute e Benessere
Carnevale, allarme dermatologi: attenzione a trucchi e maschere
Motori
Man lancia due iniziative per salute e sicurezza degli autisti
Enogastronomia
150 ettari oliveto sul mare a Menfi, prende vita progetto Planeta
Turismo
Boom degli affitti brevi in ambito turistico e non solo (+30%)
Energia e Ambiente
Una legge per istituire la Giornata del risparmio energetico
Moda
A Londra apre una mostra su Lady Diana, icona della moda
Scienza e Innovazione
A Tallinn in Estonia un robot fattorino fa consegne a domicilio
TechnoFun
La Cina leader nel mondo delle app per abbellire i selfie
Sistema Trasporti
Da UNRAE protocollo costruttori-scuole per formare autisti hi-tech