lunedì 27 febbraio | 04:30
pubblicato il 26/mar/2011 13:26

Immigrati/Viminale: rimpatri assistiti solo con finanziamenti Ue

Frattini aveva parlato di "2500 dollari" ai tunisini

Immigrati/Viminale: rimpatri assistiti solo con finanziamenti Ue

Roma, 26 mar. (askanews) - I rimpatri assistiti di immigrati "saranno attivati solo in presenza di un finanziamento integrale da parte dell'Unione Europea". E' quanto precisano in una nota congiunta il ministero dell'Interno e il ministero degli Esteri Nel comunicato, il Viminale e il ministero degli Esteri precisano che si "tratta di programmi internazionali già cofinanziati dall'Unione Europea e gestiti in particolare dall'Organizzazione Internazionale per le Migrazioni (OIM). Vista la particolare situazione e la dimensione del fenomeno in atto, i suddetti programmi, che hanno lo scopo del reinsediamento dei migranti nelle loro aree di origine, saranno attivati solo in presenza di un finanziamento integrale da parte dell'Unione Europea". Secondo il Quotidiano Nazionale che oggi pubblica un'intervista a Franco Frattini, il ministro - ieri a Tunisi assieme al titolare degli Interni, Roberto maroni - ha parlato di una cifra fino a 2.500 dollari a ogni clandestino giunto in Italia che accetterà di rientrare volontariamente nel suo Paese oltre a un pacchetto di aiuti economici alla Tunisia in modo che possa affrontare in modo autonomo il problema sottosviluppo che è alla radice dell'ondata migratoria. "Per favorire questo processo abbiamo proposto che ogni tunisino che accetta volontariamente il rimpatrio sia accompagnato da un aiuto economico che il governo italiano è pronto a mettere a disposizione per aiutare il suo reinserimento sociale. L'Oim, l'organizzazione delle migrazioni, dà una 'dote' di 1.500 dollari. Noi possiamo superare questo importo, fino a 2.000 o magari 2.500 dollari, dando così la possibilità di creare le condizioni per un rientro di migliaia di persone" ha detto Frattini secondo il QN. Ieri, da Tunisi Frattini aveva annunciato che l'Italia ha accordato alla Tunisia una linea di credito di 150 milioni di euro per rilanciare l'economia, in particolare per la promozione del turismo italiano che nelle prossime settimane vedrà il varo di una campagna in Italia.

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Biotestamento
Dj Fabo in Svizzera, visite mediche per decidere l'eutanasia
Campidoglio
Roma, Colomban: progetto taglio partecipate senza licenziamenti
Altre sezioni
Salute e Benessere
Fibrosi polmonare idiopatica, al Gemelli seminario internazionale
Motori
L'agricoltura del futuro: Case IH presenta il trattore autonomo
Enogastronomia
Ricerca Gfk: l'identikit dei nuovi consumatori al supermercato
Turismo
Boom degli affitti brevi in ambito turistico e non solo (+30%)
Energia e Ambiente
Progetto Life-Nereide: asfalto silenzioso da materiale riciclato
Moda
Nuova linea ready-to-wear de La Perla: sensuali giacche corsetto
Scienza e Innovazione
Esa, Vega: nel 2018 opportunità di volo per minisatelliti multipli
TechnoFun
Google crea strumento intelligenza artificiale anti-trolls
Sistema Trasporti
Da UNRAE protocollo costruttori-scuole per formare autisti hi-tech