martedì 17 gennaio | 10:09
pubblicato il 14/feb/2011 19:44

Immigrati/Rientrano a Crotone 118 tunisini scappati nella notte

Il Centro di Accoglienza al collasso con oltre 1300 presenze

Immigrati/Rientrano a Crotone 118 tunisini scappati nella notte

Crotone, 14 feb. (askanews) - Rischia il collasso il centro di accoglienza Sant'Anna di Crotone, che registra al momento circa 1350 presenze, il massimo della sua capienza, e nel quale stanno per rientrare i 118 tunisini fermati questa mattina, alle 6, alla Stazione di Bologna. I 118 immigrati, arrivati a Crotone da Lampedusa dove erano sbarcati nei giorni scorsi, si sono allontanati dal centro presumibilmente durante la notte e sono saliti su un intercity partito da Reggio Calabria e diretto a Milano. Alcuni pensavano di raggiungere Imperia e, da qui, la Francia. Tutti viaggiavano senza documenti ed avevano regolarmente pagato il biglietto, circostanza che ha già sollevato forti interrogativi in vari ambienti politici, con il presidente di Idv nel Consiglio regionale dell'Emilia Romagna, Liana Barbati, che individua nella mafia italiana e straniera l'organizzazione che pianifica e finanzia la tratta di clandestini. "Chi ha pagato i biglietti di questi 118 tunisini fermati alla stazione di Bologna, caricati come bestiame su un treno? - domanda Barbati - Come e' possibile che il centro di accoglienza di Crotone non abbia comunicato preventivamente l'assenza di oltre 100 persone? Chi c'e' dietro tutto questo? Maroni se lo chieda". Dopo le complesse operazioni di fotosegnalamento e identificazione, i 118 uomini, tutti adulti, nel pomeriggio sono stati imbarcati su un volo charter dall'aeroporto Marconi di Bologna verso la Calabria e saranno ospitati nel Centro accoglienza richiedenti asilo di Crotone, in attesa che vengano definite le pratiche per il riconoscimento del diritto di asilo.

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Corruzione
Latina, appalti truccati: 10 arresti tra cui sindaco di Sperlonga
Comuni
Consenso dei sindaci: vince Appendino, Raggi precipita penultima
Napoli
Napoli, scoppia un impianto a gas: un morto e 7 feriti, 5 gravi
Cybercrime
Cybercrime, Giulio e Francesca Occhionero restano in carcere
Altre sezioni
Salute e Benessere
Salute: nuovi Lea in arrivo. In vigore dopo pubblicazione su G.U.
Motori
L'Italia difende Fca dalle accuse tedesche: le sue auto sono in regola
Enogastronomia
Consorzio Valpolicella, conto alla rovescia Anteprima Amarone
Turismo
A Singapore la gara di Danza del leone, caccia i cattivi spiriti
Energia e Ambiente
L'Enel porta energia "verde" all'ambasciata italiana di Abu Dhabi
Moda
Milano Moda Uomo, trionfo di righe e quadri da Missoni
Scienza e Innovazione
Rompicapo galattico per telescopio Hubble
TechnoFun
Rischi del web, ecco le 8 truffe che colpiscono gli italiani
Sistema Trasporti
Milano, ripartono lavori prolungamento M1 fino a Monza Cinisello