lunedì 20 febbraio | 18:55
pubblicato il 07/apr/2011 09:48

Immigrati/Maroni: 26mila gli arrivi, sistema controllo scomparso

Quasi tutti sulle Pelagie, "i rifugiati sono 2.300"

Immigrati/Maroni: 26mila gli arrivi, sistema controllo scomparso

Roma, 7 apr. (askanews) - "Da 1 gennaio al 6 aprile ci sono stati in Italia 390 sbarchi, con l'arrivo di 25.867 persone: 23.352 sono arrivati sulle Isole Pelagie, di questi 21.519 erano sedicenti tunisini provenienti dal sud della Tunisia. Nello stesso periodo del 2010 erano arrivate 25 persone e questo dimostra che il sistema di controllo e prevenzione delle partenze è scomparso". Così il ministro dell'Iterno Roberto Maroni, intervenendo oggi alla Camera dei Deputati sull'intesa con la Tunisia sull'emergenza immigrazione dal nord Africa. "Per questo - ha continuato - abbiamo definito con la Tunisia un accordo che consente oltre ai rimpatri di impedire le partenze". Maroni ha poi informato che, del totale, "i profughi arrivati sono 2.300", praticamente tutti giunti dalla Libia: "Dalla Libia sono arrivati 2.300 immigrati con 10 natanti, prevalentemente somali e eritrei, quindi da considerare come rifugiati", ha infatti spiegato.

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Taxi
Sciopero Taxi, base prepara blitz a Roma. Delrio: regolamentare
Roma
Roma, grave il bimbo di 3 mesi rapito dal padre a Monterotondo
Salute
Infarto, 1 struttura sanitaria su 2 non ripetta volumi ministero
Altre sezioni
Salute e Benessere
Ordini Medici: pubblicità sanitaria selvaggia è allarme sociale
Motori
BMW presenta la nuova Serie 5 berlina
Enogastronomia
Verona Fiere, Evoo Days, al via il primo forum per filiera olio
Turismo
Turismo, Alpitour amplia la rete su Andalusia e Costa del Sol
Energia e Ambiente
Premio ai Vigili del fuoco per i voli su Amatrice e Rigopiano
Moda
Moda New York, la donna bon ton secondo Carolina Herrera
Scienza e Innovazione
Onde gravitazionali, inaugurato a Cascina l'Advanced Virgo
TechnoFun
Eutelsat a quota 1000 canali HD trasmessi su propria flotta
Sistema Trasporti
Ibar, Usa e Cina ancora al top per i voli dall'Italia