giovedì 23 febbraio | 21:50
pubblicato il 26/lug/2013 12:00

Immigrati/Ancora sbarchi in Sicilia:in poche ore arrivati in 143

Due approdi lungo le coste in provincia di Siracusa

Immigrati/Ancora sbarchi in Sicilia:in poche ore arrivati in 143

Palermo, 26 lug. (askanews) - Proseguono lungo le coste siciliane gli sbarchi di immigrati provenienti dal nord Africa. Alle 3,40 della notte scorsa le guardie di un villaggio turistico vicino Noto, in provincia di Siracusa, hanno allertato la Questura segnalando la presenza di 94 migranti di probabile nazionalità siriana, tra i quali 26 donne, una delle quali portatrice di handicap, e 33 minori, tra i quali anche un bambino di due mesi. Gli immigrati sono stati trasferiti nella struttura provvisoria di Portopalo di Capo Passero. Nel pomeriggio di ieri, invece, 49 extracomunitari di presunta nazionalità afgana, irachena, ucraina e pachistana, di cui 29 uomini, 10 donne e 10 minori, sono stati avvistati al largo delle coste Portopalesi a bordo di un'imbarcazione a vela di 16 metri lasciata alla deriva. I migranti sono stati trasferiti a bordo di un pattugliatore della Guardia di Finanza di Messina e portati al molo di Portopalo di Capopassero.

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Papa
Papa: scandaloso dire "sono cattolico" e riciclare denaro
Ambiente
Scoperta una nuova specie di mammifero: lo scoiattolo meridionale
Maltempo
Allerta protezione civile: in arrivo venti forti al Centro-Nord
Milano
Dopo le palme in piazza Duomo a Milano arrivano i banani
Altre sezioni
Salute e Benessere
Tribunale malato: per 1 medico su 3 troppo poco tempo per paziente
Motori
Man lancia due iniziative per salute e sicurezza degli autisti
Enogastronomia
Ricerca Gfk: l'identikit dei nuovi consumatori al supermercato
Turismo
Boom degli affitti brevi in ambito turistico e non solo (+30%)
Energia e Ambiente
Scoperta una nuova specie di mammifero: lo scoiattolo meridionale
Moda
A Londra apre una mostra su Lady Diana, icona della moda
Scienza e Innovazione
I 7 gemelli della Terra: il parere dell'astronauta Maurizio Cheli
TechnoFun
Internet of Things: dopo la "nuvola" si studia la "nebbia"
Sistema Trasporti
Da UNRAE protocollo costruttori-scuole per formare autisti hi-tech