martedì 21 febbraio | 23:04
pubblicato il 22/giu/2011 20:43

Immigrati/ Violentata dallo scafista. Arrestato extracomunitario

Gli abusi in barca e dentro al Cie di Lampedusa

Immigrati/ Violentata dallo scafista. Arrestato extracomunitario

Palermo, 22 giu. (askanews) - Un extracomunitario di 32 anni è stato fermato dalla Squadra Mobile di Agrigento, con l'accusa d'aver violentato una donna tunisina durante il viaggio dal nord Africa a Lampedusa a bordo di un barcone giunto sull'isola lo scorso 15 giugno. In quell'occasione, insieme agli immigrati, sulla barca, c'era anche una pecora poi abbattuta. L'uomo sarebbe stato anche l'organizzatore della traversata clandestina, reato per il quale è indagato insieme ad altri tre tunisini, anche loro fermati. Secondo quanto emerso dalle indagini, e secondo quanto riferito dalla donna, la violenza si sarebbe ripetuta anche all'interno del centro d'accoglienza di contrada Imbriacola, dove gli extracomunitari erano ospitati prima del loro trasferimento a Porto Empedocle. Gli arrestati sono stati trasferiti al carcere agrigentino di Petrusa, la vittima degli abusi invece è assistita da un gruppo di psicologi.

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Omicidio Scazzi
Omicidio Scazzi, ergastolo per Sabrina Misseri e Cosima Serrano
Mafia
Chieti, operazione antimafia dei Carabinieri: 19 arresti
Roma
Fiumicino "si offre" per stadio Roma: 'Qui tutto ciò che serve'
'Ndrangheta
'Ndrangheta, operazione Ros contro cosca Piromalli: 12 arresti
Altre sezioni
Salute e Benessere
Percorso rapido per emergenze al Fatebenefratelli Roma
Motori
Man lancia due iniziative per salute e sicurezza degli autisti
Enogastronomia
Peroni Senza Glutine sul podio del World Gluten Free Beer Award
Turismo
Lourdes, destinazione turistica a 360 gradi
Energia e Ambiente
Energia, nanosfere di silicio per finestre fotovoltaiche economiche
Moda
Il business della Moda porta a Milano 1,7 miliardi al mese
Scienza e Innovazione
Elicotteri italiani AW-139 in Pakistan, nuovo ordine per Leonardo
TechnoFun
Eutelsat a quota 1000 canali HD trasmessi su propria flotta
Sistema Trasporti
Il mondo in coda: strade sempre più trafficate, anche in Italia