lunedì 27 febbraio | 08:29
pubblicato il 31/mag/2012 09:44

Immigrati/ Trapani, al Cie di Milo: tra accoglienza e detenzione

Molti non reggono peso psicologico, si feriscono le braccia

Immigrati/ Trapani, al Cie di Milo: tra accoglienza e detenzione

Palermo, 31 mag. (askanews) - Un carcere dai colori vivaci. E' questo il Cie di Trapani Milo, dove attualmente sono "rinchiusi" poco meno di un centinaio di extracomunitari maghrebini in attesa di conoscere quale sarà il loro futuro, tra un permesso di soggiorno che appare al limite dell'utopia, e un molto più realistico rimpatrio. L'agenzia TMNews è riuscita ad entrare, con una delegazione di altri venti giornalisti, nel centro trapanese e conoscere da vicino le condizioni di vita all'interno della struttura. Condizioni particolarmente alienanti, con ad esempio la mancanza, per ragioni di sicurezza, di un spazio dove potersi riunire tutti insieme. Così molti "ospiti" non reggono il peso psicologico di questa vita, procurandosi ferite alle braccia e alle gambe, o ingoiando corpi estranei nella speranza di poter lasciare il centro, fosse anche soltanto per raggiungere un ospedale. Una volta entrati nella struttura, agli extracomunitari vengono confiscate le scarpe, che potrebbero essere lanciate contro gli agenti che li sorvegliano, e consegnati indumenti puliti. All'interno di ciascun reparto del Cie ci sono otto stanze, in ciascuna di esse mediamente sei persone. Dormono su brandine sprovviste di lenzuola e cuscini; i bagni, senza le porte, non hanno docce funzionanti. L'assistenza sanitaria è garantita da un'infermeria. Sebbene sia attivo h24, il centro medico non è attrezzato per far fronte ai casi più gravi, che vengono quindi trasferiti in altre strutture. Le fughe, e i tentativi di fuga, sono frequenti, e spesso si è arrivati allo scontro con le forze dell'ordine, costrette a far fronte alla rabbia degli extracomunitari che scappando travolgono tutto.

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Biotestamento
Dj Fabo in Svizzera, visite mediche per decidere l'eutanasia
Campidoglio
Roma, Colomban: progetto taglio partecipate senza licenziamenti
Altre sezioni
Salute e Benessere
Fibrosi polmonare idiopatica, al Gemelli seminario internazionale
Motori
L'agricoltura del futuro: Case IH presenta il trattore autonomo
Enogastronomia
Ricerca Gfk: l'identikit dei nuovi consumatori al supermercato
Turismo
Boom degli affitti brevi in ambito turistico e non solo (+30%)
Energia e Ambiente
Progetto Life-Nereide: asfalto silenzioso da materiale riciclato
Moda
Nuova linea ready-to-wear de La Perla: sensuali giacche corsetto
Scienza e Innovazione
Esa, Vega: nel 2018 opportunità di volo per minisatelliti multipli
TechnoFun
Google crea strumento intelligenza artificiale anti-trolls
Sistema Trasporti
Da UNRAE protocollo costruttori-scuole per formare autisti hi-tech