domenica 11 dicembre | 04:02
pubblicato il 20/apr/2011 11:25

Immigrati schiavizzati per montare fotovoltaico a Brindisi

15 arresti. Sequestrata una società spagnola

Immigrati schiavizzati per montare fotovoltaico a Brindisi

Immigrati schiavizzati per montare impianti fotovoltaici in Puglia: 15 persone sono state arrestate tra Brindisi e Lecce da Guardia di finanza e polizia. L'accusa è associazione a delinquere finalizzata alla riduzione in schiavitù dei lavoratori. A fare scattare le indagini sono stati gli esposti - presentati fin dallo scorso autunno - da decine di operai extracomunitari, che hanno denunciato di avere lavorato in condizioni di sfruttamento, senza alcun rispetto delle regole previste dal contratto di lavoro dei metalmeccanici. Sequestrata anche una società, con sede a Brindisi, con più di 800 dipendenti e di proprietà di soggetti spagnoli, che ha realizzato 17 impianti fotovoltaici nel Salento. Gli altri reati contestati a vario titolo dai 15 arrestati sono estorsione, favoreggiamento della condizione di clandestinità di cittadini extracomunitari e truffa aggravata ai danni dello Stato.

Gli articoli più letti
Musica
Al Bano colpito da infarto e operato. "Ora sto bene"
Papa
Papa: cambiamenti climatici aggravati da negligenza umana
Altre sezioni
Salute e Benessere
Orecchie a sventola, clip rivoluziona intervento chirurgico
Enogastronomia
Furono i sardi i primi a produrre vino nel Mediterraneo
Turismo
Confesercenti: alberghi prenotati al 75% per Ponte Immacolata
Lifestyle
Giochi, Agimeg: nel 2016 raccolta supera i 94 miliardi (+7,3%)
Moda
Per Herno nuovo flagship store a Seoul
Sostenibilità
All'Isola della Sostenibilità il mondo dell'economia circolare
Efficienza energetica
Natale 2016, focus risparmio energetico e trionfo regalo Hi-tech
Scienza e Innovazione
Le tecnologie spaziali che aiutano la sostenibilità
Motori
Flash Mob ai Fori per Amatrice con la Ferrari del record in Cina