domenica 04 dicembre | 20:06
pubblicato il 22/mar/2012 17:00

Immigrati/ Modena, scarcerati da Cie perchè nati in Italia

Sentenza giudice di pace: Bossi-Fini non si applica a nati Italia

Immigrati/ Modena, scarcerati da Cie perchè nati in Italia

Roma, 22 mar. (askanews) - Un giudice di pace di Modena ha disposto l'immediata scarcerazione di Andrea e Senad, due ragazzi di origine bosniaca, nati e cresciuti in Italia e rinchiusi nel Cie di Modena, con la motivazione che la legge Bossi-Fini non può essere applicata a coloro che sono nati in Italia. I due fratelli sono stati portati al Cie dopo che i genitori, avendo perso il lavoro, sono rimasti senza permesso di soggiorno. "Si tratta - spiega in una nota l'Arci - di una sentenza di grandissima importanza, che arriva all'indomani della consegna, da parte della Campagna l'Italia sono anch'io, di oltre 100mila firme, di cui ben 7.100 raccolte proprio a Modena, per una legge di iniziativa popolare che riforma radicalmente l'attuale normativa sulla cittadinanza". Secondo l'Arci la sentenza conferma "un principio fondamentale e largamente condiviso dall'opinione pubblica: chi nasce e vive in Italia non può essere considerato straniero e a lui non vanno applicate le misure previste dalla legge Bossi-Fini". Per l'Arci, quindi, da Modena "arriva così una risposta di civiltà, che riguarda un caso specifico, ma che non può non avere una valenza nazionale". (segue)

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Altre sezioni
Salute e Benessere
Sifo: in Italia 4 milioni di depressi. Ma solo 1 su 3 si cura
Enogastronomia
Nasce il Movimento Turismo dell'Olio
Turismo
Turismo, Franceschini: il 2017 sarà l'Anno dei Borghi
Lifestyle
Yocci, il Re della Torta di Carote e... il modo di essere
Moda
Gli angeli sexy di Victoria's Secret sfilano a Parigi
Sostenibilità
Smart City, modello Milano grazie a ruolo utilities
Efficienza energetica
Pesticidi: una minaccia per le api, colpito anche l'olfatto
Scienza e Innovazione
Ministeriale Esa, Battiston (Asi): l'Italia è molto soddisfatta
Motori
Audi A3 compie 20 anni, 3 generazioni e 4 milioni di esemplari