domenica 04 dicembre | 19:58
pubblicato il 27/dic/2013 16:52

Immigrati: Migrantes, le vergogne dell'anno che si sta per chiudere

Immigrati: Migrantes, le vergogne dell'anno che si sta per chiudere

(ASCA) - Roma, 27 dic - ''Le due vergogne del 2013''. Questo il titolo dato all'ultimo editoriale dell'anno del sito gestito dalla Fondazione Migrantes della Cei. Due ''vergogne'' che si posono sintetizzare nei 366 morti nel tratto di mare Mediterraneo di fronte a Lampedusa e i 7 lavoratori cinesi morti nella fabbrica di Prato. ''Due tragedie - ha affermato mons. Giancarlo Perego, direttore generale della Fondazione Migrantes - che richiamano il dramma delle migrazioni forzate oggi, a cui il Pontificio Consiglio dei Migranti e Itineranti e Cor Unum hanno voluto dedicare nel 2013 un documento per richiamare la comunita' cristiana e la societa' a un nuovo impegno di carita' e giustizia''.

In particolare Lampedusa con i suoi morti, secondo Migrantes, ''ricorda il dramma delle guerre alle porte dell'Europa, dimenticate, tollerate se non talora anche alimentate dagli armamenti, ma anche l'incapacita' dell'Italia e dell'Europa di leggere e gestire un nuovo fenomeno di mobilita'''. gc/

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Altre sezioni
Salute e Benessere
Sifo: in Italia 4 milioni di depressi. Ma solo 1 su 3 si cura
Enogastronomia
Nasce il Movimento Turismo dell'Olio
Turismo
Turismo, Franceschini: il 2017 sarà l'Anno dei Borghi
Lifestyle
Yocci, il Re della Torta di Carote e... il modo di essere
Moda
Gli angeli sexy di Victoria's Secret sfilano a Parigi
Sostenibilità
Smart City, modello Milano grazie a ruolo utilities
Efficienza energetica
Pesticidi: una minaccia per le api, colpito anche l'olfatto
Scienza e Innovazione
Ministeriale Esa, Battiston (Asi): l'Italia è molto soddisfatta
Motori
Audi A3 compie 20 anni, 3 generazioni e 4 milioni di esemplari