domenica 26 febbraio | 16:20
pubblicato il 08/gen/2013 14:03

Immigrati: Migrantes (Cei), garantire cittadinanza e diritto voto

Immigrati: Migrantes (Cei), garantire cittadinanza e diritto voto

(ASCA) - Citta' del Vaticano, 8 gen - ''L'accesso alla cittadinanza di chi nasce in Italia come anche la riduzione dei tempi per il riconoscimento della cittadinanza italiana portano con se' un'immediata o piu' veloce accessibilita' alla partecipazione al voto, allo svolgimento del servizio civile da aprte dei giovani tra i 18 e i 28 anni''. Lo ha detto il direttore generale della Fondazione Migrantes della Cei, monsignor Giancarlo Perego, durante la conferenza stampa per la Giornata mondiale del Migrante e del Rifugiato che si celebrera' domenica 13 gennaio.

All'incontro erano presenti anche il presidente Cemi e della fondazione Migrantes, monsignor Paolo Schiavon, il portavoce della Cei, monsignor Domenico Pompili e il ministro della Salute, Renato Balduzzi.

Per mons. Perego ''la modifica della legge sulla cittadinanza, raccolto dalla campagna 'L'Italia sono anch'io', e' un tema da riproporre''. Il testo di legge sulla cittadinanza del 1992, ha ricordato mons. Perego, ha aumentato gli anni di residenza richiesti per ottenere la cittadinanza, passando da 5 a 10, per i non comunitari, rispetto alla precedente legge del 1912.

''Prevedere il ritorno a 5 anni e' molto importante'' perche' ''significa adeguarsi agli standard internazionali, favorire la partecipazione e l'inclusione sociale. Occorre essere molto attenti perche' i 10 anni oggi richiesti dalla legge diventano spesso 13 anni''.

E' necessario, ha ribadito mons. Perego ''superare una forte tendenza individualista'' poiche' spesso ''dietro il rifiuto della cittadinanza c'e' il rischio di una chiusura e poca attenzione alle persone che stanno costruendo la vita delle nostre citta'''.

''La proposta per la cittadinanza degli immigrati - ha risposto ai cronisti presenti mons. Perego - resta importante'' ma ''bisogna anche notare che ci sono 23 proposte diverse che non vedono ancora un'unitarieta' sul piano politico. Vedo difficile giungere ad un cambiamento a breve della legge sulla cittadinanza''.

dab/

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Roma
Spari davanti a discoteca di Roma: un fermato e un denunciato
Maltempo
Allerta temporali su Puglia, Basilicata, Calabria e Sicilia
Terrorismo
Isis, espulsi 2 tunisini: uno era tra i contatti di Amri
Papa
Papa ai parroci: siate vicini ai giovani che scelgono di convivere
Altre sezioni
Salute e Benessere
Fibrosi polmonare idiopatica, al Gemelli seminario internazionale
Motori
L'agricoltura del futuro: Case IH presenta il trattore autonomo
Enogastronomia
Ricerca Gfk: l'identikit dei nuovi consumatori al supermercato
Turismo
Boom degli affitti brevi in ambito turistico e non solo (+30%)
Energia e Ambiente
Progetto Life-Nereide: asfalto silenzioso da materiale riciclato
Moda
Nuova linea ready-to-wear de La Perla: sensuali giacche corsetto
Scienza e Innovazione
Esa, Vega: nel 2018 opportunità di volo per minisatelliti multipli
TechnoFun
Google crea strumento intelligenza artificiale anti-trolls
Sistema Trasporti
Da UNRAE protocollo costruttori-scuole per formare autisti hi-tech