sabato 10 dicembre | 20:06
pubblicato il 18/dic/2013 17:19

Immigrati: Legacoop rimuove dirigenti del centro di Lampedusa

Immigrati: Legacoop rimuove dirigenti del centro di Lampedusa

(ASCA) - Palermo, 18 dic - ''La presidenza di Legacoop Sicilia ha promosso questa mattina l'istituzione di una commissione d'indagine conoscitiva, affidandone la responsabilita' a LegacoopSociali, sui fatti verificatesi al centro di accoglienza di Lampedusa dopo il video shock trasmesso dal Tg 2''. A darne notizia e' la stessa associazione del mondo cooperativo. ''La commissione - si legge in una nota diffusa dalla presidenza regionale - si avvarra' anche dell'apporto di professionisti esterni, per accertare al meglio disfunzioni e responsabilita'. In ogni caso Legacoop Sicilia ha gia' dato indicazione alle cooperative socie di Lampedusa Accoglienza di rimuovere e rinnovare il management attuale e di avviare immediatamente una migliore organizzazione con altre professionalita'''. Secondo Legacoop ''comportamenti come questi non sono ammissibili anzi, sono contrari all'etica cooperativa e vanno rimossi e sanzionati''. Nel documento redatto al termine di una riunione dell'organismo dirigente si lancia un invito anche ai governi regionale e nazionale e al mondo associativo. ''Dopo l'indignazione generale davanti alle scene viste in tv di sindaci, prefetti, ministri, associazioni e cittadini, siamo i primi a chiedere che i riflettori sul delicato tema dell'accoglienza dei migranti restino accesi per affrontare alla radice la questione. Non c'e' alcuna giustificazione per quanto e' accaduto ma non sottolineare lo stato di assoluta precarieta' in cui gli operatori del Centro di Lampedusa sono costretti a lavorare dal punto di vista logistico e strutturale, - sottolineac ancora la nota di Legacoop - significherebbe non guardare in faccia la realta' e limitarsi a gridare allo scandalo''. Nel frattempo il Commissario europeo agli affari interni, Cecilia Malmstrom, ha denunciato le ''spaventose condizioni'' in cui sono costretti i migranti nell'isola di Lampedusa, minacciando ''sanzioni'' contro l'Italia. ''Abbiamo aperto un'indagine sulle condizioni spaventose in molti centri di detenzione, tra cui quello di Lampedusa, e non esiteremo ad avviare procedure di infrazione'', ha reso noto la Malstrom in un comunicato. ''L'Unione Europea e' impegnata ad assistere l'Italia nell'accoglienza dei migranti, ma questo deve essere fatto in condizioni decenti'', ha proseguito la Malmstrom, aggiungendo di aver ''contattato le autorita' italiane per fare piena luce su quanto accaduto a Lampedusa''. int

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Musica
Al Bano colpito da infarto e operato. "Ora sto bene"
Papa
Papa: cambiamenti climatici aggravati da negligenza umana
Altre sezioni
Salute e Benessere
Orecchie a sventola, clip rivoluziona intervento chirurgico
Enogastronomia
Furono i sardi i primi a produrre vino nel Mediterraneo
Turismo
Confesercenti: alberghi prenotati al 75% per Ponte Immacolata
Lifestyle
Giochi, Agimeg: nel 2016 raccolta supera i 94 miliardi (+7,3%)
Moda
Per Herno nuovo flagship store a Seoul
Sostenibilità
All'Isola della Sostenibilità il mondo dell'economia circolare
Efficienza energetica
Natale 2016, focus risparmio energetico e trionfo regalo Hi-tech
Scienza e Innovazione
Le tecnologie spaziali che aiutano la sostenibilità
Motori
Flash Mob ai Fori per Amatrice con la Ferrari del record in Cina