martedì 21 febbraio | 07:17
pubblicato il 09/ott/2013 14:55

Immigrati: d. Ciotti sottoscrive appello per abolizione Bossi-Fini

(ASCA) - Roma, 9 ott - Don Luigi Ciotti, fondatore del Gruppo Abele e presidente nazionale di Libera ha sottoscritto l'appello per l'abolizione della legge Bossi-Fini sull'immigrazione.

''Non basta commuoversi, bisogna muoversi'', spiega don Ciotti che definisce la Bossi-Fini ''una legge non solo discutibile sul piano etico, ma inefficace sul piano pratico.

La logica del respingimento e della chiusura alimenta i canali illegali dell'immigrazione, - dice - la tratta degli esseri umani, gli abusi e le violenze''. ''La vera sicurezza nasce dall'accoglienza, dal riconoscimento. - sostiene il sacerdote - La base della sicurezza e' il dare dignita' e responsabilita'. Dobbiamo sottrarre il problema dell'immigrazione alla propaganda sulla paura. Le persone immigrate non sono un problema ma una speranza. La speranza ha sempre il volto degli esclusi''.

gc/

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Taxi
Sciopero Taxi, base prepara blitz a Roma. Delrio: regolamentare
Roma
Roma, grave il bimbo di 3 mesi rapito dal padre a Monterotondo
Salute
Infarto, 1 struttura sanitaria su 2 non ripetta volumi ministero
Campidoglio
Roma, Grillo a Raggi: decidete voi e non fatevi influenzare
Altre sezioni
Salute e Benessere
Ordini Medici: pubblicità sanitaria selvaggia è allarme sociale
Motori
BMW presenta la nuova Serie 5 berlina
Enogastronomia
Verona Fiere, Evoo Days, al via il primo forum per filiera olio
Turismo
Turismo, Alpitour amplia la rete su Andalusia e Costa del Sol
Energia e Ambiente
Premio ai Vigili del fuoco per i voli su Amatrice e Rigopiano
Moda
Moda New York, la donna bon ton secondo Carolina Herrera
Scienza e Innovazione
Onde gravitazionali, inaugurato a Cascina l'Advanced Virgo
TechnoFun
Eutelsat a quota 1000 canali HD trasmessi su propria flotta
Sistema Trasporti
Ibar, Usa e Cina ancora al top per i voli dall'Italia