lunedì 05 dicembre | 14:28
pubblicato il 07/ago/2013 18:07

Immigrati: Cir, grave rifiuto Malta. Da Italia grande gesto solidarieta'

(ASCA) - Roma, 7 ago - Il Consiglio Italiano per i Rifugiati considera il rifiuto maltese di dare accoglienza e assistenza umanitaria ai 102 naufraghi provenienti dalla Libia una grave violazione dei suoi obblighi internazionali. ''Malta aveva la responsabilita' di dare assistenza a queste persone tra cui c'erano 4 donne incinte e 1 bimbo di soli 5 mesi. Persone che sono state lasciate 2 giorni su una nave che le aveva soccorse dal naufragio, mettendo a rischio le loro condizioni fisiche e la loro sicurezza. Se Malta ha mandato un segnale, e' quello di non rispettare gli obblighi internazionali e i diritti dei migranti'', ha dichiarato Christopher Hein Direttore del Consiglio Italiano per i Rifugiati (Cir). Positivo, invece, il giudizio sul governo italiano che, ha detto Hein, ''ha fatto un grande gesto di solidarieta', accogliendo questi migranti e garantendo i loro diritti essenziali''. gc/

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Altre sezioni
Salute e Benessere
Sifo: in Italia 4 milioni di depressi. Ma solo 1 su 3 si cura
Enogastronomia
Festa a Roma con Heinz Beck per i 30 anni del Gambero Rosso
Turismo
Turismo, Franceschini: il 2017 sarà l'Anno dei Borghi
Lifestyle
Yocci, il Re della Torta di Carote e... il modo di essere
Moda
Gli angeli sexy di Victoria's Secret sfilano a Parigi
Sostenibilità
Smart City, modello Milano grazie a ruolo utilities
Efficienza energetica
Pesticidi: una minaccia per le api, colpito anche l'olfatto
Scienza e Innovazione
Ministeriale Esa, Battiston (Asi): l'Italia è molto soddisfatta
Motori
Audi A3 compie 20 anni, 3 generazioni e 4 milioni di esemplari