venerdì 20 gennaio | 23:39
pubblicato il 10/ott/2013 16:34

Immigrati: Cgil, confermare emendamento approvato commissione giustizia

Immigrati: Cgil, confermare emendamento approvato commissione giustizia

(ASCA) - Roma, 10 ott - ''L'approvazione da parte della commissione giustizia del Senato dell'emendamento che chiede l'abolizione del reato di clandestinita' e' un segnale importante che deve ora essere confermato dal Parlamento. La vera svolta si avra' pero' con la cancellazione della legge Bossi- Fini e con una nuova legge sull'immigrazione''. Lo ha detto il segretario nazionale della Cgil, Vera Lamonica, oggi a Palermo nel corso del suo intervento al direttivo del sindacato siciliano convocato in via straordinaria, dopo l'ultima tragedia del mare, per discutere di interventi e richieste alle istituzioni in tema di immigrazione.

Lamonica ha espresso un giudizio positivo anche per l'approvazione da parte del Consiglio dei ministri delle misure sul permesso di soggiorno di lunga durata, osservando che ''il nostro Paese deve comunque dotarsi di una legge organica sul diritto d'asilo, che ad oggi manca, un vuoto inammissibile''. Dalla Cgil anche la richiesta di ''un piano strutturale di accoglienza con il coinvolgimento di enti locali, parti sociali e associazioni, un piano di solidarieta' e apertura improntato al rispetto dei diritti e della dignita' umana , che abbia anche l'obiettivo di non lasciare sole le comunita' locali che accolgono i migranti''.

La dirigente sindacale ha anche aggiunto che la soluzione dei problemi legati all'immigrazione ''e' una prova per l'Europa e non solo politica ma prova di civilta', di una civilta' che si apre senza ripiegare su stessa come se non fosse all'altezza della sfida. Un'Europa dell'accoglienza e della solidarieta' - ha affermato - deve darsi strumenti normativi e dimostrare un impegno reale. A cominciare - ha specificato la sindacalista - dalla creazione di corridoi umanitari attraverso i quali i richiedenti asilo possano muoversi in condizioni di sicurezza''. Lamonica ha infine concluso sostenendo che ''l'Italia deve continuare a chiedere all'Europa interventi, per come sta facendo, ma deve anche mettere le sue carte in regola per essere credibile e incisiva''.

red/mpd

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Maltempo
Hotel Rigopiano, estratte mamma e bimbo: in ospedale, stanno bene
Maltempo
Valanga Rigopiano, Soccorso alpino: trovati vivi 6 dispersi
Maltempo
Rigopiano, Vigili fuoco: trovati 10 superstiti, 5 già ricoverati
Maltempo
Maltempo, vigili fuoco: in contatto con una donna e due bambini
Altre sezioni
Salute e Benessere
Asma e Bpco, 15% italiani soffre malattie respiratorie persistenti
Motori
John Lennon, all'asta la sua Mercedes-Benz 230SL Roadster
Enogastronomia
Formaggi, yogurt, mozzarelle: ora obbligatorio indicare l'origine dellatte
Turismo
Via in Uruguay i 40 giorni del carnevale, il più lungo del mondo
Energia e Ambiente
Pericolo estinzione per il 60% di tutte le specie di primati
Moda
Moda Parigi, l'eleganza rilassata dell'uomo Louis Vuitton
Scienza e Innovazione
Spazio: da Cassini primo piano per Dafni, piccola luna di Saturno
TechnoFun
Cyber attacchi, dal 2001 in Italia hackerati 12mila siti web
Sistema Trasporti
Confermato avvio lavori di interconnessione tra Brebemi e A4