domenica 04 dicembre | 09:41
pubblicato il 16/set/2013 17:19

Immigrati: Berretta, abrogare legge Bossi-Fini

(ASCA) - Catania, 16 set - ''Spesso nelle carceri si sono relegati i problemi che la societa' non riesce ad affrontare o preferisce rimuovere, l'immigrazione e' uno di questi. Il carcere non puo' essere uno strumento per governare l'immigrazione''. Lo ha dichiarato Giuseppe Berretta, sottosegretario alla Giustizia, oggi a Catania, nel corso della tavola rotonda conclusiva di Etnika, la summer school sui temi dell'accoglienza, organizzata dalla Fondazione Xenagos. ''Il Governo - ha aggiunto Berretta - ha inserito fra le proprie priorita' quella di affrontare significativamente il drammatico sovraffollamento carcerario.

Abbiamo dato una prima risposta a questo problema con il decreto sull'esecuzione della pena, che ha gia' dato i primi risultati positivi e, in prospettiva, potrebbe incidere in maniera significativa'', ha proseguito il sottosegretario.

''Per andare avanti, come ci viene chiesto dall'Europa, bisogna cambiare, o meglio abrogare, la Bossi-Fini sull'immigrazione e giungere ad un quadro normativo per i rifugiati e richiedenti asilo degno di un paese civile e democratico'', ha concluso il sottosegretario alla Giustizia.

red/gc

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Altre sezioni
Salute e Benessere
Sifo: in Italia 4 milioni di depressi. Ma solo 1 su 3 si cura
Enogastronomia
Nasce il Movimento Turismo dell'Olio
Turismo
Turismo, Franceschini: il 2017 sarà l'Anno dei Borghi
Lifestyle
Yocci, il Re della Torta di Carote e... il modo di essere
Moda
Gli angeli sexy di Victoria's Secret sfilano a Parigi
Sostenibilità
Smart City, modello Milano grazie a ruolo utilities
Efficienza energetica
Pesticidi: una minaccia per le api, colpito anche l'olfatto
Scienza e Innovazione
Ministeriale Esa, Battiston (Asi): l'Italia è molto soddisfatta
Motori
Audi A3 compie 20 anni, 3 generazioni e 4 milioni di esemplari