sabato 25 febbraio | 02:06
pubblicato il 20/lug/2013 12:00

Immigrati/ Ancora sbarchi in Sicilia: nella notte due salvataggi

I migranti trasferiti a Pozzallo e a Lampedusa

Immigrati/ Ancora sbarchi in Sicilia: nella notte due salvataggi

Palermo, 20 lug. (askanews) - Continuano nel Canale di Sicilia le operazioni di salvataggio di migranti provenienti dal nord Africa. La notte scorsa sono stati due gli interventi della Guardia Costiera, che ha recuperato complessivamente 58 extracomunitari. Nel primo caso il gommone, dopo aver lanciato l'Sos con un telefono satellitare, è stato intercettato dalle autorità maltesi nelle acque di loro competenza e successivamente, scortato in acque italiane, è avvenuto il trasbordo su una motovedetta della Guardia Costiera. I migranti sono stati quindi trasferiti a Pozzallo, nel Ragusano. Il secondo salvataggio è avvenuto a poche miglia a sud di Lampedusa, dove un peschereccio ha avvistato il gommone con a bordo gli extracomunitari, tra i quali c'erano anche una donna e due bambini.

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Roma
Roma, truffe con falsi incidenti: arrestati 6 medici e 2 avvocati
Napoli
Napoli, assenteismo ospedale Loreto Mare: 94 indagati, 55 arresti
Campidoglio
Roma, Raggi in ospedale per controlli dopo un lieve malore
Campidoglio
Roma, medici: Raggi in netto miglioramento, si valuta uscita
Altre sezioni
Salute e Benessere
Fibrosi polmonare idiopatica, al Gemelli seminario internazionale
Motori
L'agricoltura del futuro: Case IH presenta il trattore autonomo
Enogastronomia
Ricerca Gfk: l'identikit dei nuovi consumatori al supermercato
Turismo
Boom degli affitti brevi in ambito turistico e non solo (+30%)
Energia e Ambiente
Progetto Life-Nereide: asfalto silenzioso da materiale riciclato
Moda
Nuova linea ready-to-wear de La Perla: sensuali giacche corsetto
Scienza e Innovazione
Esa, Vega: nel 2018 opportunità di volo per minisatelliti multipli
TechnoFun
Google crea strumento intelligenza artificiale anti-trolls
Sistema Trasporti
Da UNRAE protocollo costruttori-scuole per formare autisti hi-tech