venerdì 24 febbraio | 10:08
pubblicato il 28/set/2013 13:20

Immigrati: 255 migranti salvati da Marina militare in canale Sicilia

Immigrati: 255 migranti salvati da Marina militare in canale Sicilia

(ASCA) - Roma, 28 set - Il pattugliatore Vega della Marina militare ha tratto in salvo nella notte 255 migranti. Lo riferisce una nota precisando che nel tardo pomeriggio di ieri il pattugliatore ha localizzato nel Canale di Sicilia un natante con circa 255 migranti a bordo ed ha allertato gli enti nazionali del soccorso. Sul posto sono state inviate in concorso due motovedette, Cp 303 e Cp 312 della Capitaneria di porto che, giunte in prossimita' dell'imbarcazione e constatate le sue precarie condizioni, hanno dichiarato la situazione di emergenza ed hanno trasferito tutti i migranti, uomini, donne e bambini, sul Vega.

Tre migranti, che accusavano forti dolori addominali, dopo essere stati visitati dal personale sanitario di bordo, sono stati trasferiti su una motovedetta della Capitaneria di Porto e trasportati sull'isola di Lampedusa.

Nave Vega, al comando del tenente di vascello, Giovanni Marcello Urro, ha ricevuto l'ordine di dirigere verso Porto Empedocle.

com-stt/sam/

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Maltempo
Allerta protezione civile: in arrivo venti forti al Centro-Nord
Ambiente
Scoperta una nuova specie di mammifero: lo scoiattolo meridionale
Papa
Papa: scandaloso dire "sono cattolico" e riciclare denaro
Berlusconi
Berlusconi a pm: minacce da olgettina, voleva 1 mln per tacere
Altre sezioni
Salute e Benessere
Tribunale malato: per 1 medico su 3 troppo poco tempo per paziente
Motori
Man lancia due iniziative per salute e sicurezza degli autisti
Enogastronomia
Ricerca Gfk: l'identikit dei nuovi consumatori al supermercato
Turismo
Boom degli affitti brevi in ambito turistico e non solo (+30%)
Energia e Ambiente
Scoperta una nuova specie di mammifero: lo scoiattolo meridionale
Moda
A Londra apre una mostra su Lady Diana, icona della moda
Scienza e Innovazione
I 7 gemelli della Terra: il parere dell'astronauta Maurizio Cheli
TechnoFun
Internet of Things: dopo la "nuvola" si studia la "nebbia"
Sistema Trasporti
Da UNRAE protocollo costruttori-scuole per formare autisti hi-tech