domenica 11 dicembre | 05:26
pubblicato il 11/ago/2011 15:11

Immigrati, 14 fermi per rivolta al Cara di Isola Capo Rizzuto

Contestato anche il reato di saccheggio

Immigrati, 14 fermi per rivolta al Cara di Isola Capo Rizzuto

Devastazione, saccheggio, resistenza, violenza e lesioni a pubblico ufficiale: di questi reati devono rispondere i 14 nigeriani, tra loro anche una donna, fermati dalla polizia di Crotone perchè ritenuti responsabili della rivolta scoppiata lo scorso 1 agosto nel Centro di accoglienza richiedenti asilo di Sant'Anna, a Isola Capo Rizzuto. I 14 si aggiungono agli altri quattro arrestati in flagranza il 1 agosto. Il procuratore della Repubblica di Crotone Raffaele Mazzotta.Nel tardo pomeriggio del 1 agosto, circa 30 ospiti del Centro di accoglienza, uno dei più grandi d'Europa, avevano bloccato la Statale 106 e avviato una protesta, poi degenerata in guerriglia, con scontri con carabinieri e polizia. Il bilancio fu di 25 feriti tra le forze dell'ordine. Come nella rivolta al Cara di Bari, gli immigrati rivendicavano il riconoscimento dello status di rifugiati e lamentavano ritardi nella procedura burocratica per la concessione del diritto d'asilo.

Gli articoli più letti
Musica
Al Bano colpito da infarto e operato. "Ora sto bene"
Papa
Papa: cambiamenti climatici aggravati da negligenza umana
Altre sezioni
Salute e Benessere
Orecchie a sventola, clip rivoluziona intervento chirurgico
Enogastronomia
Furono i sardi i primi a produrre vino nel Mediterraneo
Turismo
Confesercenti: alberghi prenotati al 75% per Ponte Immacolata
Lifestyle
Giochi, Agimeg: nel 2016 raccolta supera i 94 miliardi (+7,3%)
Moda
Per Herno nuovo flagship store a Seoul
Sostenibilità
All'Isola della Sostenibilità il mondo dell'economia circolare
Efficienza energetica
Natale 2016, focus risparmio energetico e trionfo regalo Hi-tech
Scienza e Innovazione
Le tecnologie spaziali che aiutano la sostenibilità
Motori
Flash Mob ai Fori per Amatrice con la Ferrari del record in Cina