domenica 04 dicembre | 20:16
pubblicato il 05/feb/2013 15:14

Ilva: vento trascina in mare materiale fossile, nessuna emergenza

(ASCA) - Taranto, 5 feb - Questa mattina, poco prima delle 8:00, una quantita' di materiale fossile bachatsky, valutata intorno ai 50 Kg, e' caduta in mare a causa del vento durante le operazioni di scarico al secondo sporgente dalla nave Kambanos. Lo comunica una nota dell'Ufficio stampa dell'Ilva.

Non si tratta di materiale pericoloso e la quantita' trasportata dal vento e' esigua. Prima dello scarico, si legge nella nota, si e' provveduto come da procedura al bagnamento attraverso gli appositi fog cannon. La presenza del vento e la composizione particolarmente fine del carico hanno determinato lo spolverio del minerale che e' caduto in prossimita' della nave. Ilva ha immediatamente fatto intervenire i mezzi per la bonifica, il contenimento e il recupero del materiale dalla societa' Ecotaras.

La situazione e' sotto controllo, conclude l'Ilva, e non si segnala alcuna emergenza. Sono comunque in corso gli accertamenti da parte dei tecnici dell'Ilva e delle autorita' preposte.

com/mpd

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Altre sezioni
Salute e Benessere
Sifo: in Italia 4 milioni di depressi. Ma solo 1 su 3 si cura
Enogastronomia
Nasce il Movimento Turismo dell'Olio
Turismo
Turismo, Franceschini: il 2017 sarà l'Anno dei Borghi
Lifestyle
Yocci, il Re della Torta di Carote e... il modo di essere
Moda
Gli angeli sexy di Victoria's Secret sfilano a Parigi
Sostenibilità
Smart City, modello Milano grazie a ruolo utilities
Efficienza energetica
Pesticidi: una minaccia per le api, colpito anche l'olfatto
Scienza e Innovazione
Ministeriale Esa, Battiston (Asi): l'Italia è molto soddisfatta
Motori
Audi A3 compie 20 anni, 3 generazioni e 4 milioni di esemplari