giovedì 19 gennaio | 20:56
pubblicato il 26/set/2012 09:23

Ilva/ Taranto, operai tutta la notte su altoforno a 60 metri

Preoccupa attesa decisione gip Todisco su piano risanamento

Ilva/ Taranto, operai tutta la notte su altoforno a 60 metri

Taranto, 26 set. (askanews) - Cinque operai dell'Ilva di Taranto hanno trascorso la notte sulla torre di smistamento dell'altoforno 5 (il più grande d'Europa) a 60 metri di altezza. L'iniziativa, non organizzata dai sindacati dei metalmeccanici, è l'effetto della preoccupazione per la decisione del gip Patrizia Todisco, attesa in giornata, sul piano di risanamento da 400 mln di euro presentato la scorsa settimana dal presidente di Ilva Bruno Ferrante e già bocciato da custodi giudiziari e procura, perché ritenuto inadeguato. Nel piano, lo stabilimento siderurgico chiede di poter mantenere una minima produzione, mentre il sequestro stabilito dalla magistratura non prevede la facoltà d'uso dell'intera area a caldo. La fermata di alcuni impianti, suggerita dai custodi giudiziari per permetterne il rifacimento di alcuni altoforni ed impianti delle cokerie, in modo da interrompere i fenomeni inquinanti, potrebbe ridurre la capacità produttiva dello stabilimento e con essa l'occupazione. Gli operai saliti a sessanta metri di altezza hanno ricevuto la solidarietà di diversi colleghi pronti a dar loro il cambio. La protesta potrebbe quindi continuare ad oltranza in caso di un'ordinanza sfavorevole pe l 'Ilva da parte del gip. Uno dei cinque operai ha consegnato una lettera al segretario provinciale della Uilm, Antonio Talo', che si è recato sul posto per manifestare la solidarietà del sindacato. Fim-Cisl, invece, in una nota, "pur comprendendo il clima di esasperazione presente all'interno dello stabilimento", dichiara forte preoccupazione "per queste proteste estreme, il cui dilagarsi metterebbero a serio rischio l'incolumità di ogni lavoratore, aggravando ulteriormente uno scenario già pesante".

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Maltempo
Valanga hotel Rigopiano, recuperata una vittima
Maltempo
Valanga su hotel, circa 30 dispersi: "Diversi i morti"
Maltempo
Valanga su hotel, vigili fuoco: distrutto, parti non esistono più
Maltempo
Prot. Civile: due le vittime accertate all'Hotel Rigopiano
Altre sezioni
Salute e Benessere
Asma e Bpco, 15% italiani soffre malattie respiratorie persistenti
Motori
Moto, Ducati e Diesel insieme per una Diavel post-apocalittica
Enogastronomia
Consorzio Valpolicella: in Usa il 10% della produzione di Amarone
Turismo
Da Bookingfax una App per riportare turisti in Agenzia di viaggio
Energia e Ambiente
Ambientalisti italiani in piazza per Trump
Moda
Moda, dopo Milano Brandamour apre uno show room anche a New York
Scienza e Innovazione
Alibaba diventa partner delle Olimpiadi fino al 2028
TechnoFun
Italiaonline si conferma prima internet company italiana
Sistema Trasporti
TomTom City, la piattaforma monitora il traffico in tempo reale